La stella di Axelle Despiegelaere torna a brillare: per lei standing ovation allo stadio

Axelle Despiegelaere era una teenager belga come tante prima dei Mondiali in Brasile. Sono bastati pochi scatti virali che la immortalavano allo stadio in perfetto look da tifo sfrenato per farne una diva da... stadio!


FBL-WC-2014-MATCH31-BEL-RUS-FANS
Aggiornamento del 06 agosto

Axelle Despiegelaere continua a fare notizia. Dopo i "fasti" mondiali in cui, grazie ad alcuni scatti a sua insaputa, la 17enne belga era diventata un fenomeno mediatico tanto da essere stata scelta come modella dalla l'Oreal, e la successiva "caduta" di immagine successiva alla pubblicazione di una sua foto davanti al cadavere di un animale della savana africana ucciso in una battuta di caccia, ora arriva una nuova "riabilitazione". Se, infatti, la l'Oreal aveva deciso di scaricare la giovane proprio dopo la diffusione della foto compromettente (peraltro precedente ai mondiali), ora Axelle è diventata una vera e propria star in Belgio, e stavolta c'entra di nuovo il calcio. La squadra del cuore della biondissima fanciulla, il Brugge, le ha infatti riservato un giro di stadio (Jan Breydel) con tanto di standing ovation, e la ragazza ha anche battuto il calcio d'inizio. Insomma, la stella di Axelle torna a brillare... fino al prossimo aggiornamento!
Axelle-Despiegelaere-Brugge
Foto| via Facebook
Aggiornamento del 12 luglio

La "favola" mondiale di Axelle Despiegelaere si è già conclusa. Prima di leggervi l'inizio della storia, che sembrava promettere avvero un futuro luminoso alla 17enne belga, dobbiamo subito aggiornarvi con la mesta conclusione. L'Oreal ha già "scaricato" la fanciulla per colpa di una foto. Alla fine, in questa vicenda emblematica, tutto comincia e tutto si concluse per uno scatto, in questo caso imbarazzante. Axelle si era fatta ritrarre, in tempi non sospetti, vicino alla carcassa di un'antilope africana, evidentemente uccisa in una battuta di caccia, postando la foto con questo commento:

Cacciare non è una questione di vita o morte. E' molto più importante di questo. Accadeva un anno fa, oggi sono pronta per cacciare gli americani

Il tutto ben prima dei Mondiali in Brasile, naturalmente. La ragazza ha poi cercato di scusarsi, ma non è servito a nulla perché per l'Oreal ormai l'immagine di quella che era già stata definita come la "più bella tifosa del Belgio" era rovinata. Un sogno infranto, dunque, per la biondina Axelle. Chi di foto ferisce...

Belgium v Russia: Group H - 2014 FIFA World Cup Brazil
Axelle Despiegelaere neppure nelle sue più ardite fantasie di 17enne poteva immaginare come la sua vita sarebbe stata letteralmente ribaltata dopo i Mondiali di calcio in Brasile, a cui pensava di partecipare solo come semplice e anonima spettatrice. Carina Axelle, una biondina belga dai tratti delicati e dal sorriso contagioso, che in virtù della sua fresca bellezza è riuscita a diventare una modella per L'Oreal (a sua insaputa, e senza neppure l'ombra di un casting).

Non avete capito nulla? Ebbene, andiamo per ordine. Axelle Despiegelaere ha 17 anni, è belga, tifa per la nazionale del suo Paese, e due settimane orsono parte per il Brasile con in mano il biglietto per una partita della sua squadra del cuore e tanta voglia di divertirsi.

FBL-WC-2014-MATCH31-BEL-RUS-FANS
L'idea è quella di fare un tifo sfrenato, con tanto di maglia e cappellino con i colori della bandiera belga, un bel paio di pon pon (che fanno coreografia) e (sospettiamo), anche qualche ottima birra nazionale. Ad ogni modo, ad Axelle accade l'inaspettato, quello che neppure la teenager più carina, fantasiosa e intraprendente può sperare che accada. Tra la folla sugli spalti dello stadio, la giovane colpisce l'attenzione di qualche anonimo spettatore, che la immortala mentre incoraggia la sua nazionale.

La foto è deliziosa, Axelle ancora di più, e ben presto (a sua insaputa, è cruciale specificarlo), la fanciulla diventa "virale", le vien dedicata una pagina Facebook che raggiunge in beve gli oltre 18mila seguaci, e che genera immediatamente una "gemella" che raccoglie ancora più fans. Axelle non sa nulla, si accorge di esser diventata una diva solo al rientro in Belgio (dopo l'eliminazione della squadra dai mondiali), ma ancora non può prevedere che questo sia solo l'inizio della sua fortuna.

Infatti le sue foto "sfondano", e attirano l'attenzione di un'azienda come L'Oreal, sempre alla ricerca di volti nuovi per sponsorizzare i propri prodotti cosmetici. Chi, meglio di questa adolescente bionda e fotogenica, del tutto sconosciuta, può incarnare il prototipo femminile ideale del brand?

E soprattutto, come lasciarsi scappare l'occasione di sfruttare un fenomeno virale come quello generato da Axelle, e dalle sue foto "rubate"? Ecco, allora, che il sogno comincia... Come i Mondiali ti possono cambiare la vita, episodio uno. A breve nuove, esaltanti storie di vita cambiate grazie ad un calcio (ad un pallone)...

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Fonte| Businessinsiders.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail