Maurizio Gasparri non si scusa con la fan di Fedez: "Io insultato per primo"

Maurizio Gasparri si difende dalle accuse che gli sono state mosse per aver offeso e insultato su Twitter una ragazza che aveva difeso Fedez, rapper attaccato dal politico italiano con altri tweet.

gasparri-insulta-ragazza

Maurizio Gasparri si difende dalle accuse e sottolinea di essere stato offeso lui per primo, rifiutandosi di scusarsi. Nella bagarre tra Gasparri e Fedez, anche una fan del rapper è intervenuta, sentendosi dare della drogata e della persona sovrappeso da un uomo che ci rappresenta in Parlamento, visto che veste il ruolo di vicepresidente del Senato. Gasparri aveva scritto su Twitter:

Meno droga, più dieta, messa male.

In occasione del suo intervento a Un giorno da pecora, su Radio2, Gasparri invita a guardare la cronologia dei messaggi, sostenendo di essere stato insultato per primo e di aver risposto a tali insulti. La sua posizione viene poi ribadita anche all'Espresso:

Non vedo perché dovrei scusarmi.

Ed ecco come risponde a chi gli fa notare che il suo intervento è socialmente pericoloso (insultare una ragazzina per la sua fisicità, dopo che proprio qualche giorno tutti si indignavano per il caso del ragazzino di Napoli ricoverato in ospedale con l'intestino perforato, dopo essere stato aggredito da alcuni bulli - anche se definire bulli degli "uomini" di 24 anni è un po' dura - che lo prendevano in giro per il suo sovrappeso):

Non c’entra nulla, quello è un atto di violenza, non è paragonabile.

La violenza non è solo fisica, ma anche verbale. Poche parole pubblicate su un social network da un uomo delle istituzioni pesano più di un macigno e possono essere un esempio pessimo per i nostri ragazzi. Non si risponde agli insulti con altri insulti.

Maurizio Gasparri insulta su Twitter una ragazza che difendeva Fedez

20 ottobre 2014

Continua su Twitter la bagarre tra Maurizio Gasparri e il rapper Fedez, quest'anno giurato di X Factor su Sky Uno. E a farne le spese, questa volta, è una povera fan del cantante, che è stata insultata dal politico. Ma ha scritto davvero lui il tweet?

Aggiornamento del 20 ottobre 2014, ore 14.40: Fedez risponde a Gasparri e ai suoi insulti rivolti alla povera ragazza con un tweet:


Il suo tweet rimanda poi ad uno sfogo ben più lungo su Facebook, per il quale non bastava i 140 caratteri messi a disposizione da Twitter!


20 ottobre 2014, ore 13.30

gasparri-insulta-ragazza

Maurizio Gasparri e Fedez ai ferri corti e a farne le spese oggi è una povera ragazza, una fan del rapper che ha deciso di difenderlo, come molti altri, replicando al politico tramite Twitter. Ma iniziamo dall'inizio di questa storia: il rapper Fedez e il parlamentare di Forza Italia Gasparri si sono scambiati dei tweet davvero poco simpatici. Maurizio Gasparri ha definito il cantante come il "coso dipinto", per via dei suoi tatuaggi. Mentre il giovane, dal canto suo, ha risposto per le rime.

Se qualcuno è intervenuto per supportare le parole dell'uomo politico, ecco che i fan di Fedez prontamente si sono mossi in sua difesa. Tra questi anche "Fedeziana", che nel suo tweet del mattino del 19 ottobre afferma:

caro @gasparripdl il "coso colorato" è una persona pulita e umile,a differenza tua che sei sporco e telo credi perchè sei un deputato!!!

Ecco qui sotto il tweet:


Maurizio Gasparri ha risposto alla ragazza insultandola, dandole della drogata e offendendola dal punto di vista del suo fisico:

@mariapiatag meno droga, più dieta, messa male

Ed ecco il tweet:


Da uomo che rappresenta le istituzioni italiane ci aspetteremmo un po' più di educazione e sinceramente spero che si tratti di un fake, di un bravo hacker che si è voluto prendere gioco di un personaggio politico che spesso su Twitter non ha rispettato l'educazione che ci vorrebbe.

Non voglio credere, infatti, che un uomo politico che rappresenta le nostre istituzioni possa rispondere in questo modo ad una ragazza. O, almeno, non voglio crederlo e spero di essere smentita e che si tratti solo di un fake!

Comunque alla povera ragazza, fake o no, va tutta la solidarietà e l'appoggio di Pinkblog!

Foto | pagina Facebook Young Information

  • shares
  • Mail