Donne al potere: le 3 cariche politiche mai assunte in Italia

Quando per la prima volta una donna ha assunto una carica politica importante in Italia? E quali non abbiamo ancora ottenuto?

A Palazzo Montecitorio, presso la Sala delle Donne, ci sono i ritratti di tutte le donne che hanno investito, nel corso della storia del nostro paese, importanti cariche politiche. Ci sono le prime 10 costituenti elette il 25 giugno del 1946, Nilde Iotti, prima presidente della Camera, Tina Anselmi, prima donna ministro, presso il Ministero del Lavoro, Anna Nenna D'Antonio, prima presidente di Regione, a capo dell'Abruzzo.

Sono state molte le donne a governare nel nostro paese, anche se nel corso della nostra storia politica ci mancano ancora tre cariche importanti, che mai nessuna donna finora a ricoperta: non c'è mai stata una donna come Presidente del Consiglio dei Ministri, come Presidente del Senato della Repubblica e nemmeno come Presidente della Repubblica.

Accanto agli specchi, posizionati nella Sala delle Donne, che rappresentano le tre cariche ancora mancanti di una donna a rivestire quel ruolo, c'è una scritta: "Potresti essere tu la prima". Un invito alle donne a mettersi in gioco, a impegnarsi, a lavorare, per poter fare la differenza.

Laura Boldrini, attuale presidente della Camera dei Deputati, spiega il perché di questa iniziativa:

Le giovani che verranno qui, nel vedere queste donne potranno ispirarsi e potranno – lavorando sodo, impegnandosi sodo, avendo anche una certa autostima – ambire, come dice la Costituzione, a ricoprire queste cariche.

Chissà, magari la prima presidente della Repubblica, la prima presidente del Consiglio o la prima presidente del Senato italiano potrebbe proprio essere una di noi!

Via | Italiapost

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail