Kate Middleton e William esortati a non avere più figli: la lettera di Having Kids fa discutere la rete

Fa discutere la lettera aperta inviata da Having Kids ai Duchi di Cambridge, Kate e William. Kensington Palace non risponde. Al contrario la rete si incendia

Sta scatenando un putiferio la lettera aperta inviata in questi giorni da Having Kids a Kensington Palace, dove l'associazione con sede a San Francisco, negli Stati Uniti d'America, da anni si batte per la promozione di una famiglia più piccola e sostenibile. Oggetto della missiva, un solenne invito ai Duchi di Cambridge, Kate e William, a non avere più figli per dare il buon esempio al mondo.

Il direttore esecutivo di Having Kids, Anne Green, si è detta convinta del fatto che la coppia reale avrebbe un'occasione unica per guidare le altre famiglie verso un concetto molto semplice: meno è meglio. Dice la donna:

Facendo questo, sarebbero d'esempio su quello che ha il maggior potenziale per attenuare il cambiamento climatico e le sue conseguenze, tra cui inondazioni gravi, ondate di caldo, aumento delle malattie ed estinzione della fauna selvatica. Inoltre, data la grande disuguaglianza economica del mondo moderno, la coppia ha anche l'opportunità di fare da modello per un semplice principio: che ogni bambino merita una buona qualità di vita

Anne Green

Duchi di Cambridge famiglia

La Green prosegue dicendo che ovviamente è cosciente del fatto che i principini di casa Windsor avranno sempre il giusto livello di attenzioni, istruzione e protezione dal pericolo di povertà, vista la nascita reale, ma lo stesso non è per molte famiglie sparse nel mondo, dove la presenza di più figli rende difficile per i genitori occuparsi di tutti nel modo migliore possibile.

Neanche a dirlo, la lettera di Having Kids ha infiammato la polemica, dividendo il mondo in due. C'è chi si schiera con Anne Green e la sua associazione e c'è chi invece si dimostra intollerante su questo entrare a gamba tesa nella vita delle persone, dando indicazioni su quanti figli sia giusto fare.

In verità il discorso della Green ha aperto uno squarcio su una situazione contestuale che merita attenzione e che invece passa spesso in cavalleria. Da anni si parla del possibile futuro "in bolletta" dell'umanità, con sempre più persone a popolare la terra e sempre meno risorse per sfamare e dissetare tutti.

Duchi di Cambridge famiglia

Il mondo moderno ha preso a piene mani quello che poteva, dimenticandosi spesso e volentieri che l'accesso ad acqua e cibo non è mai stato universale e che a furia di depauperare il globo delle sue risorse, disboscando, aumentando gli allevamenti intensivi, sottovalutando l'impatto a lungo termine dell'inquinamento sul pianeta, si sarebbe potuto trovare a fare i conti con una realtà meno florida del passato.

Dall'altro canto fa un po' sorridere immaginare Kate Middleton leggere la lettera di Having Kids dove la si esorta ad accontentarsi di due pargoli, rinunciando all'idea di allargare la famiglia ulteriormente. Forse Anna Green ha un po' peccato di invadenza, pensando che fosse giusto entrare praticamente nella camera da letto dei reali d'Inghilterra.

Insomma, non si fa. Però da Kensington Palace non sono arrivate risposte o commenti. C'è da capire se è per lasciare cadere nel dimenticatoio l'appello o per prendere tempo sul che cosa dire. Ad ogni modo Kate il buon esempio di sostenibilità lo dà da sempre, evitando gli eccessi e riciclando anche gli abiti. Non è il basso impatto ambientale che vorrebbe la signora Green, ma è meglio di niente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail