Meghan VS Kate: la guerra (inventata) fra donne e le sue conseguenze

Meghan Markle e Kate Middleton si odiano? La verità è che tutta una montatura basata sulla triste convinzione che le donne devono per forza odiarsi ed entrare in competizione.

Meghan VS Kate

Il 2018 è stato un anno molto importante per la royal family inglese, si è allargata la famiglia con nuovi matrimoni e delle nascite e un bimbo che vedrà la luce nella primavera del 2019. Il 2018 è stato anche l’anno della guerra tra Meghan VS Kate, le mogli di Harry e William su cui sono state dette moltissime cattiverie di bassa lega, come se due cognate debbano per forza farsi la guerra…

Non sappiamo se Meghan e Kate sono amiche o sono semplicemente delle cognate che tendono a ignorarsi, e mai lo sapremo. Nella royal family i panni sporchi si lavano in casa e ce lo hanno ampiamente dimostrato in occasione del matrimonio di Harry e Meghan, nonostante tutte le problematiche della famiglia della sposa tutto è stato gestito in modo elegante e lapidario. Una cosa da sottolineare è che Harry e William sono molto uniti, sono cresciuti uniti dal dolore per la perdita prematura della mamma e si sono sempre sostenuti a vicenda, non metterebbero mai a rischio il loro rapporto e questo anche le rispettive mogli lo sanno.

Ma quindi Meghan e Kate si odiano? C’è un fondo di verità in quello che scrivono i giornali? La verità è che molto probabilmente sono tutte proiezioni dovute ai nostri preconcetti e a quella becera rivalità che ci piace vedere tra donne. Partire dal presupposto che le donne si odiano è una convinzione sessista e arcaica, due donne possono non piacersi per le loro idee e i loro caratteri e non perché sono donne e quindi devono per forza entrare in competizione. Negli ultimi anni comunque il sodalizio tra donne è sempre più evidente, sia nelle piccole che nelle grandi realtà, e questo non può che essere positivo per tutte.

Promuovere questa presunta antipatia tra cognate non fa che incentivare l’idea che le donne debbano per forza farsi la guerra e che sono sempre sole e l’una contro l’altra, quando non è assolutamente così. Far passare questi messaggi è dannoso per le sottoscritte ma anche in generale per tutte le donne, perché è un martellare e un incentivare convinzioni arcaiche e sminuiscono e tendono a mettere le donna in una scatola con invidia e competizione.

Evitiamo di incentivare questo tipo di comportamenti, sia nei confronti delle royal cognate che nella nostra vita di tutti i giorni, le ragazze devono sostenere le altre ragazze. I successi di una donna non tolgono nulla a un’altra, se ad una le cose vanno bene non vuol dire che a noi debbano andare male, così come il traguardo di una non porta noi a perdere… Prendiamo ad esempio le donne forti e di successo che ci circondano, facciamoci aiutare e cerchiamo di imitarle, vedrete che l’invidia è molto meno comune di quanto si possa pensare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail