Nonna Gianna mantiene la promessa e porta i tortellini ai pompieri di Amatrice

La telefonata di nonna Gianna ai pompieri all'indomani del terremoto era diventata virale e ora ha mantenuto la promessa.

Dopo il terremoto di Amatrice, tantissime persone hanno cercato di contribuire secondo le proprie possibilità. Proprio nei giorni seguenti al sisma era diventata virale la telefonata di una anziana signora di Gaggio Montano, nel bolognese, che, ringraziando i pompieri per il lavoro che stavano facendo per salvare vite umane, voleva contribuire, magari offrendo loro i tortellini che aveva appena messo a cuocere per lei e il marito.

La sua storia aveva commosso tutti e ora Nonna Gianna ha potuto mantenere la sua promessa: la 70enne è riuscita a portare ai vigili del fuoco che ancora sono al lavoro ad Amatrice i suoi tortellini. Tutto merito delle Iene: Giulio Goria ha raggiunto a Gaccio la nonna dei vigili del fuoco e l'ha convinta a preparare i tortellini per i pompieri al lavoro nelle macerie d'Abruzzo.

In due giorni la donna ha preparato più di dieci chili di tortellini e ha anche cucinato il brodo, rigorosamente di faraona, altro che dato pronto. Poi con l'inviato del programma di Mediaset, Nonna Gianna è partita per un lungo viaggio di cinque ore che l'ha portata ad Amatrice: lì è stata accolta come una vera e propria star da tutti quanti.

Ma la gioia più grande c'è stata quando la donna 70enne ha potuto portare i tortellini ai vigili del fuoco, che hanno decisamente apprezzato il suo gesto, sottolineando che con la sua telefonata e la sua improvvisata ad Amatrice ha portato finalmente un bel sorriso tra chi lavoro da più di un mese nelle terre martoriate dal sisma.

nonna-gianna.jpg

Via | Corriere

  • shares
  • Mail