Federico Aldrovandi, cittadinanza onoraria alla mamma. PDL e Lega lasciano l'aula

Non trova pace Patrizia Moretti, mamma di Federico Aldrovandi, su di lei continuano a scatenarsi bufere ideologiche che fanno veramente rabbrividire. L'ultimo caso che riporta agli onori delle cronache questa coraggiosa signora ferrarese è una proposta di cittadinanza onoraria arrivata dal gruppo parlamentare PD del Consiglio comunale di Bologna.

L'idea di conferire questa alta onorificenza a Patrizia Moretti è stata, però immediatamente presa come una forzatura, anzi, un vero e proprio affronto dai gruppi PDL e Lega che per protestare hanno deciso di abbandonare l'aula consiliare. Un gesto che è stato accompagnato anche da una serie di dichiarazioni a dir poco sbalorditive, considerando che certo non stiamo parlando di un personaggio controverso, ma solo di una mamma che ha combattuto affinché suo figlio avesse giustizia. Ma vediamo come si sono svolti i fatti.

La proposta di Cittadinanza onoraria è stata avanzata dal consigliere PD Benedetto Zacchiroli durante una seduta, ed è letteralmente scoppiata la bagarre. I consiglieri della Lega Nord, guidati da Manes Bernardini hanno abbandonato l'aula, affermando:

Sono marchette. Questa decisione è inopportuna, è una forzatura istituzionale, dato che la maggioranza ha portato questo ordine del giorno in Consiglio senza prima chiederlo agli altri gruppi e sapendo che ha i numeri

Come a dire, cercate un facile consenso strumentalizzando una vicenda tragica e potete farlo in quanto maggioranza. Fanno eco alle dichiarazioni del capogruppo del Carroccio quelle dei consiglieri del PDL:

La cittadinanza si da' all'unanimità, qui si violenta un'onorificenza

La risposta del PD non si è fatta attendere, è infatti giunta per bocca del capogruppo Francesco Critelli.

La vostra è l'ipocrisia di chi usa il percorso istituzionale per non dire quello che pensa

Come finirà? Non lo sappiamo, quello che è certo è che, ancora una volta, si usa il nome di Federico Aldrovandi, un ragazzo di soli 18 anni, ucciso barbaramente da un manipolo di agenti di polizia che certamente non hanno onorato la divisa che indossavano, in modo vergognosamente ideologico, in perfetta malafede. Ci auguriamo che la proposta del PD di conferire la cittadinanza onoraria di Bologna alla signora Moretti sia scaturita davvero dal desiderio di rendere onore alla sua giusta battaglia, anche in considerazione dei tanti (troppi) Federico Aldrovandi che non riescono ad avere giustizia, e che a loro volta i consiglieri dell"altra parte" abbiano il coraggio di guardare in fondo alle loro resistenze e superarle.

Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: