Come vestirsi bene d'estate per essere elegante e comoda

Vestirsi bene in estate non è complicato, bisogna solo fare attenzione a qualche regola di bon ton. Ecco quindi i consigli di Pinkblog per non sbagliare.




Vestirsi bene d’estate è semplice, perché sono numerosi i vestitini leggeri e colorati da sfoggiare con la bella stagione. C’è la tendenza però a spogliarsi troppo, come se eliminando i vestiti si sentisse meno caldo. In realtà, non è per nulla bello vedere ragazze in metropolitana con pantaloni in stile slip, ragazzi in canottiera che vanno a scuola e gente con i piedi di fuori, rigorosamente in ciabatta.

Per stare freschi bisogna utilizzare dei tessuti naturali. Eliminate quindi i capi elasticizzati, che possono tenere molto caldo e preferite il lino e il cotone. Sono molto belle le gonne lunghe e larghe, i pantaloni ampi in lino, le camicie di garza. Perfetti per essere eleganti anche gli abitini, che per andare in ufficio devono la manichina corta o devono essere manicate, non è elegante la spallina.

Nel caso abbiate dei top, mettete sopra una camicia o una giacchina leggera. Potete mettere le infradito, purché abbiate piedi ben curati. Le Havaianas servono in spiaggia o al mare non per i posti di lavoro. Nei periodi più caldi evitate i leggings, perché sono fascianti e possono dare fastidio alla circolazione, mentre sono carine le gonnelline, anche corte, che fanno respirare la gamba.

Per poi evitare le macchie di sudore, scegliete colori chiari. Per esempio, gli aloni si vedono molto sul rosso, mentre sono quasi invisibili sul bianco. Ultima raccomandazione: evitate i capi troppo trasparenti.

Foto | Zara su Facebook

  • shares
  • Mail