• Moda

Milano Moda Donna settembre 2016: la collezione Primavera Estate 2017 di Dondup, le foto

Semplicità ed eleganza per la nuova collezione Primavera Estate 2017 di Dondup, che il Direttore Creativo, Manuela Mariotti, ha interpretato attraverso il tema del nomadismo. Scopri di più qui su Style & Fashion.

Semplicità ed eleganza per la nuova collezione Primavera Estate 2017 di Dondup, che il Direttore Creativo, Manuela Mariotti, ha interpretato attraverso il tema del nomadismo.

Dopo averne saggiato l’intensità, con la Resort 2017 liberamente ispirata a Farm, l’emozionante volume fotografico firmato da Jackie Nickerson nel 2002, Manuela Mariotti si rifà a un’altra opera di Nickerson, Conflict and costume -The Herero Tribe of Namibia, per sviscerare l’eleganza più pura.

«Questa collezione nasce dal processo di analisi iniziato con la Resort 2017. La tribù africana degli Herero ha una straordinaria capacità di creare abiti, assemblando tessuti e ricorrendo alla tecnica del patchwork», ha spiegato Manuela Mariotti, «un lavoro che ho voluto fare mio per il valore intrinseco di una ricerca che non si ferma e che fa della contaminazione culturale un suo tratto distintivo. E’ una collezione nomade ed elegante che nasconde dettagli preziosi e svela un know-how molto vicino all’alta moda».

Il risultato è una collezione spontanea dove convivono minimalismo e couture. Un dualismo forte, a tratti struggente, che evidenzia l’esigenza di una nuova essenzialità ricca di contenuti sartoriali. La silhouette, caratterizzata da un fit morbido e austero, è la tela su cui cucire dettagli più haute de gamme come il taglio vivo e le cuciture a vista, a punto sella, a pettine e a catenella. Interventi che raccontano l’incontro tra la manifattura artigianale e una visione nomade e cosmopolita. Che sceglie abiti jacquard, sottovesti in seta e velluto, gonne reversibili e camicie maschili, abiti da indossare a rovescio, denim raw e seta stampata check. Il tessuto, anima preziosa della collezione, è appaiato e assemblato per costruire nuovi patchwork nei toni più tenui del crema, del rosa antico e dell’azzurro polvere. Seta, lino, denim agugliato su se stesso, raso e velluto di seta sono i materiali fondamentali per una collezione puntale che parla il linguaggio della modernità.