Le bevande ipocaloriche sane e gustose che possiamo consumare quando siamo a dieta

Quando si è a dieta, le bevande devono essere in linea con il regime ipocalorico scelto. Vediamo cosa consumare per non sacrificare troppo il gusto ma non rovinare neppure i sacrifici alimentari fatti.

Questo di transizione fra primavera e estate è proprio il periodo in cui fervono i preparativi per la prova costume. E per sfoggiare un fisico tonico, si combinano attività fisica e dieta ipocalorica, che asciugano e rimettono in forma. Ma c'è un'insidia proprio dietro l'angolo che attenta alla nostra bravura nel limitarci a tavola: sono le bevande, che spesso ci fanno ingurgitare più zuccheri e calorie di quanto non pensiamo.

Posto che l'acqua naturale in bottiglia è la migliore scelta quando si è a dieta (l'acqua è depurativa, ci sgonfia e ci idrata a fondo), capita di desiderare qualcosa di meno "liscio", che risulti più saporito per il palato. Vediamo quindi quali sono le bevande ipocaloriche più sane e gustose che possiamo consumare quando tentiamo di tornare in amicizia con la bilancia.

Se l'acqua non ci soddisfa appieno, non è detto che non possiamo aromatizzarla in modo naturale. Possiamo infatti mettere nella bottiglietta spicchi di limone o lime, accompagnati da foglioline di menta. In questo modo avremo una bibita dal sapore fresco, per nulla stucchevole e decisamente sana. Evitiamo, invece, le acque aromatiche già pronte che spesso sono insaporite con aromi artificiali che non ci fanno bene.

Via libera agli infusi di frutta, senza caffeina o teina, che possiamo bere in qualsiasi momento della giornata, sia caldi sia a temperatura ambiente, sia anche freschi. Buonissimi sono quelli ai frutti rossi, agli agrumi o quelli tropicali: se vogliamo essere certe di consumare qualcosa di naturale boicottiamo il supermercato a favore dell'erboristeria o del negozio specializzato. Sempre meglio avere un prodotto fresco e di qualità piuttosto che delle bustine preconfezionate in fabbrica, no? Ovviamente preferiamo berli amari o al massimo dolcificati con una punta di miele o stevia.

Con moderazione possiamo anche bere qualche bicchiere di tè fatto in casa. Certamente preferiamo la qualità bianca a quella nera, in quanto bisogna evitare i problemini che causa la caffeina, quali tachicardia, ansia, insonnia. Limitiamo anche i tè verdi, in quanto sono molto depurativi e rischiamo di impoverirci di liquidi. Concediamoci certamente il roiboos, che ha un grande potere antiossidante, non contiene caffeina e ha un buon sapore. Attente solo a non esagerare, perché talvolta può dare un po' di acidità di stomaco. Allo stesso modo occhio alle spremute di agrumi, che sono buonissime ma non sono molto indicate in caso di acclarati problemi di gastrite.

In ultimo, se siamo proprio a stecchetto e non possiamo consumare smoothies e frullati di frutta, sostituiamo quest'ultima con centrifugati di verdura. Sono sanissimi, ipocalorici, pieni di vitamine, minerali, antiossidanti e ci aiutano a depurare l'organismo dalle scorie: cetrioli, cavoli, spinaci, pomodori e carote saranno gli ingredienti di beveroni tonificanti e dissetanti. W l'orto nel bicchiere!

Foto | da Flickr di Rubbermaid Products

  • shares
  • Mail