Inferno Dan Brown film: Salvatore Ferragamo veste Tom Hanks e Felicity Jones, protagonisti del nuovo film di Ron Howard

L’8 ottobre verrà presentato a Firenze in anteprima mondiale Inferno, il nuovo attesissimo film diretto dal premio Oscar Ron Howard. Nel nuovo rocambolesco thriller, dalla riconoscibile cifra stilistica, Tom Hanks e la sua elegante partner Felicity Jones saranno calati in uno scenario tutto italiano e indosseranno una mise contemporanea di creazioni Salvatore Ferragamo. Scopri i look in anteprima su Style & Fashion

A più di un anno dal primo ciak tra le vie e i palazzi del suo centro storico, l’8 ottobre verrà presentato a Firenze in anteprima mondiale (il 13 nelle sale italiane) Inferno, il nuovo attesissimo film diretto dal premio Oscar Ron Howard. Anche nell’ultimo capitolo della trilogia del regista, tratta dai best seller di Dan Brown, Tom Hanks sarà Robert Langdon, docente di iconologia religiosa dell’Università di Harvard, già interpretato nei precedenti due film campioni d’incasso Il Codice Da Vinci e Angeli e Demoni. Nel nuovo rocambolesco thriller, dalla riconoscibile cifra stilistica, Tom Hanks e la sua elegante partner Felicity Jones saranno calati in uno scenario tutto italiano e indosseranno una mise contemporanea di creazioni Salvatore Ferragamo.

Capitale del Rinascimento italiano, Firenze è l’affascinante protagonista delle riprese del film tratto dal romanzo best-seller di Dan Brown con Tom Hanks, Felicity Jones, Irrfan Khan, Omar Sy, Ben Foster e Sidse Babett Knudse. L’eccezionale cast del film, in uscita nelle sale il 13 ottobre distribuito da Warner Bros. Pictures, si muoverà nei luoghi più significativi di Firenze, che per una settimana sarà sotto i riflettori della stampa mondiale, da Palazzo Vecchio a Forte Belvedere fino al Teatro dell’Opera.

Un ulteriore legame con Ferragamo è dato dall’ambientazione: la maggior parte delle scene sono infatti girate a Firenze – la città d’elezione di Ferragamo. Qui i protagonisti si aggireranno tra piazze e monumenti riconoscibili, offrendo un’immagine elegante tanto quanto composta e understated. Lo stile rarefatto dei capi scelti è infatti in aperto contrasto sia con la forte azione delle scene, sia con la ricchezza visiva delle location. Protagonista sarà dunque anche la grande bellezza di Firenze, riconoscibile dalle piazze, dalle vie e dai palazzi di una tra le città italiane più memorabili al mondo. E’ quasi un omaggio a Firenze, quello che l’eclettico regista-attore sembra mettere in scena con l’ausilio dell’imponente macchina del cinema Hollywodiano, che premia sempre più di frequente le unicità paesaggistiche e architettoniche italiane, mai disgiunte da quella caratterizzante atmosfera che ha creato la locuzione “Italian style”: un’elegante e discreta miscela d’eccellenza e di manufatti di qualità, che hanno reso celebre nel mondo lo stile italiano.

L’incontro tra Ferragamo e Ron Howard risale al 2012, quando la maison venne chiamata a creare gli abiti di scena per i personaggi di Niki Lauda e della moglie nel biographical sport drama Rush, interpretati da un asciutto Daniel Bruhl e da Alexandra Maria Lara, ben calati in atmosfere di purissimo stile anni Settanta. In quest’ultimo editing di creazioni dedicate ad Inferno, il contributo Ferragamo si esprime invece in capi contemporanei, molto urbani e dal tono elegante e insieme discreto.

I capi disegnati e realizzati per Tom Hanks sono un semplice completo giacca e pantaloni di colore grigio antracite, accompagnato da una camicia in azzurro intenso. Le scarpe sono quelle che un americano defi nirebbe semplicemente “scarpe italiane” e sono il modello Tramezza. Un look che si potrebbe defi nire quasi anonimo, se non fosse per la cura e l’attenzione del taglio dell’abito e dei suoi dettagli. Il look pensato e realizzato per Felicity Jones è un altrettanto semplice e femminile camicia in seta color nude, dal taglio morbido, indossata su pantaloni grey a sigaretta. Ai piedi una classica Vara con tacco a zeppa. Completa l’immagine di discreta eleganza un trench blu indaco.

Per la terza volta quindi i premi Oscar di Hollywood, Ron Howard e il suo protagonista Tom Hanks, sono chiamati a risolvere gialli e misteri, che questa volta passano anche da numerose location, e parte proprio da Firenze (prima di proseguire a Venezia e Istanbul), dal campanile della Badia Fiorentina dove si gira la prima scena. L’azione si sposta poi per tutto il centro storico fiorentino, dagli Uffizi al giardino di Boboli a Porta Romana, a Palazzo Vecchio nel Salone de’ Cinquecento.