Angelina Jolie interpreterà sua madre Marcheline Bertrand in un film

Brad Pitt sostiene Angelina Jolie in ogni sua scelta, ha deciso di produrre un film per raccontare la storia di Marcheline Bertrand, la mamma dell'attrice


Angelina Jolie ha sorpreso tutti con la lettera aperta sul New York Times in cui ha raccontato di aver subito degli interventi chirurgici per farsi asportare i seni in modo da ridurre il rischio di contrarre il cancro al seno, la malattia che ha posto fine alla vita di sua madre. Quando in famiglia si ha familiarità con il cancro al seno e alle ovaie è possibile fare dei test genetici per capire se si è in presenza dei geni brca1 e brca2, questi possono mutare e dare vita ad un tumore.

Angelina è rimasta molto sconvolta dalla morte della madre, l’attrice Marcheline Bertrand, scomparsa a 56 anni. Il punto non è tanto il fatto che questa signora sia morta da giovane, ma la sofferenza e il dolore che ha subito, le cure, le speranze, i trattamenti, tutto questo deve aver fatto scattare nella mente di Angelina, qualcosa che non si può e non si deve giudicare. Proprio ieri sera è trapelata la notizia che Brad Pitt abbia intenzione di produrre un film su Marcheline Bertrand, a vestire i panni della madre sarà proprio Angelina Jolie, una storia che merita di essere raccontata e che, probabilmente, sarà un modo per comprendere meglio la scelta presa dalla bellissima attrice di Hollywood.

Si è parlato tanto di questa scelta della Jolie, alcuni la sostengono, altri la capiscono ma non la condividono, altri ancora sono contrari. In realtà non ci sono scelte giusto o sbagliate, ognuno può e deve essere libero di fare i test per capire qual è il rischio che si porta nel suo corredo genetico e poi, eventualmente, agire di conseguenza. La libertà di poter scegliere è la chiave di tutto, secondo me. La prevenzione è importante, beccare le malattie in tempo riduce il rischio di morte e di recidive e ci offre spesso anche cure meno invasive. Ognuno è libero di fare come crede con il suo corpo, ma deve imparare a non giudicare le scelte degli altri.

Angelina aveva paura di ammalarsi di cancro, cosa c’è di male in questo? Di fronte ad un rischio dell’87% ognuno non è libero di intervenire come meglio crede? Io penso proprio di si.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail