Come funziona la saponetta d'acciaio per eliminare gli odori?

Stanche di ritrovarvi le mani "puzzolenti" dopo aver cucinato? La soluzione non è il solito detergente, ma una saponetta... d'acciaio! Vediamo come si usa e dove trovarla



Pesce, cipolla, aglio... quali sono gli odori più forti che rimangono sulle nostre mani quando cuciniamo? Sicuramente tantissimi, spesso sovrapposti a creare un mix micidiale che di profumato ha ben poco, semmai si avvicina molto di più al termine "puzza".

Insomma, siamo stanche di "scorticarci" le mani con detergenti aggressivi dopo aver toccato cibi, detersivi, sostanze chimiche di vario tipo dall'aroma sgradevole, per non parlare del fumo di sigaretta? Se la risposta è sì, allora qui si trova la soluzione a tutti i problemi. Si chiama saponetta d'acciaio e... non ha nulla a che vedere con la spugnetta che usiamo per sgrassare le pentole.

In realtà, si tratta di un curioso oggetto dalla bella forma elegante simile in tutto ad una saponetta "vera", interamente fatta in lucente acciaio. La possiamo sistemare in un bel portasapone - in alcune confezioni lo troviamo già - e usarlo all'occasione. Come? Bé, facilissimo: dobbiamo, molto semplicemente, strofinarci per qualche decina di secondi (30-40) le mani con il sapone d'acciaio sotto l'acqua corrente del rubinetto. E basta. risultato? Qualunque traccia di odori, fossero anche i più forti e sgradevoli che riusciamo ad immaginare, svanisce come per magia da dita e unghie. Insomma, una meraviglia.

Questa saponetta è indistruttibile (del resto è fatta in acciaio), si può mettere nella lavastoviglie per mantenerla sempre perfettamente igienizzata, e costa poco, circa una decina di euro. Dove la troviamo? Ormai ovunque, forse l'avete già vista in qualche negozio di utensili da cucina o tra gli scaffali del supermercato che frequentate di solito, ma non l'avete "scoperta". Tecnicamente gli odori vengono eliminati perché lo sfregamento della pelle con la superficie dell'acciaio porta via anche le cellule epiteliali superficiali che ne sono impregnate. Questo, però, senza che l'integrità della cute venga in alcun modo compromessa. Non vi resta che fare un salto nel negozio di casalinghi più vicini e fare l'acquisto!

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail