Capelli crespi e sfribrati ecco come tenerli in ordine

I capelli crespi sono un bel problema perché per quanti sforzi si facciano, hanno sempre un’aria spenta e trasandata. Ma come mai si riducono così e soprattutto come curarli per averli in ordine?




I capelli diventano crespi di solito per dure macro ragioni. Prima di tutto ci deve essere una predisposizione: un capello riccio e molto secco è fisiologicamente anche crespo. Poi subentra questo stato in caso di trattamenti molto aggressivi, come le tinte, le colorazioni o le stirature, che tendo a disidratare la chioma favorendo la formazione del crespo. C’è un terzo motivo. In questo caso parliamo di crespo apparente ed è quello che si manifesta a causa dell’umidità, per esempio dopo esservi bagnati sotto la pioggia.

Ci si può difendere dal problema? Ovviamente sì. La prima cosa fare è cercare di abbandonare certi trattamenti. Se vi rendete conto che i vostri capello sono diventati davvero troppo sfruttate, dategli un po’ di respiro. Dite basta alle tinte e alle permanenti. Poi a ogni lavaggio prendetevene cura utilizzando un buon balsamo nutriente e una volta la settimana fare una bella maschera ristrutturante, magari a base di olio di mandorle o di burro di karitè.

Cercate di correggere anche la vostra alimentazione e lo stile di vita: mangiare male, fumare e magari tenere sempre i capelli legati con elastici sottili può favorirne il danneggiamento. Se poi proprio non riuscite a uscire da questo tunnel, provate la stiratura brasiliana, che è a base di silicone e cheratina. Non è risolutiva al 100 percento, ma potrebbe sicuramente fungere come rivitalizzante, eliminando il crespo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: