Frase choc di una leghista su Facebook: "Mai nessuno che stupri la Kyenge"

Dolores Valandro, membro leghista del consiglio di quartiere della città di Padova, ha scritto su Facebook una frase davvero molto infelice: sul suo profilo sul social network, infatti, si è chiesta come mai nessuno stupri mai Cècile Kyenge, neo ministro dell'integrazione.

Kyenge

Dolores Valandro, esponente della Lega Nord a Padova, ha scritto su Facebook una frase che ha già sollevato una marea di polemiche, per la gravità di quanto scritto. La leghista, infatti, rivolge al neo ministro per l'integrazione, Cecile Kyengé, una frase choc, davvero infelice e molto grave:

Ma mai nessuno che se la stupri, così tanto per capire cosa può provare la vittima di questo efferato reato? Vergogna!

Un invito decisamente choc rivolto a Cecile Kyenge, ministro per l'integrazione del governo Letta. La vice coordinatrice della commissione sanità, interventi sociali e politiche giovanili del comune di Padova ha scritto questa frase poco rispettosa postandola insieme ad un articolo preso da un sito che parla dei crimini compiuti nel nostro paese dagli immigrati, che si riferisce ad un presunto stupro ai danni di una donna italiana da parte di un uomo africano.

La sua dichiarazione, ovviamente, ha sconvolto la rete, sollevando voci contro a quello che è un invito choc e davvero ignobile. Cecile Kyenge non è nuova a fatti del genere, dal momento che proprio qualche tempo fa a Padova e in altre città erano apparse scritte razziste nei suoi confronti.

Ma le parole di Dolores Valandro sono ancora più pesanti e rischiano di portarla in tribunale. Proprio recentemente l'esponente della Lega è stata sospesa dal suo partito per contrasti interni.

Via | Corrieredelveneto

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: