Come fare il caffè shakerato, una bevanda che rinfresca i pomeriggi estivi

In estate il caffè freddo shakerato è una vera delizia per il palato. Scopri come farlo a regola d'arte. Sarà una bevanda rinfrescante da offrire agli amici nei pomeriggi più caldi.

Con la canicola estiva il desiderio è sempre uno: concedersi una pausa rinfrescante che tonifichi mente e corpo. E se è pur vero che eccedere con la caffeina è controproducente in estate, è altrettanto vero che una tantum un delizioso caffè shakerato, freddissimo e magari accompagnato da uno spruzzo (moderato!) di panna, aiuta a prevenire i cali di pressione tipici della stagione calda. Vediamo allora come preparare a regola d'arte questa sfiziosa bevanda.

Per 2 persone servono: 2 tazzine di caffè espresso appena fatto, zucchero a piacere (dipende dal gusto), una decina di cubetti di ghiaccio, panna montata qb (opzionale). In aggiunta si può "correggere" il caffè con una punta di crema di Baileys. Preparazione: uno shaker in metallo con strainer (filtro nel tappo). Bicchiere: preferibile quello da Martini, ma vanno bene anche gli altri bicchieri che avete in casa.

Iniziate mettendo in freezer i bicchieri da Martini per farli freddare. Dolcificate il caffè a piacere quando è ancora caldo e attendete che si intiepidisca un po' prima di versarlo nello shaker con il ghiaccio e l'eventuale liquore cremoso (se non amate il gusto dolce del Baileys potete usare anche il liquore all'anice che si presta molto bene per questa ricetta).

Nello shaker andranno messi prima i cubetti e poi gli ingredienti liquidi: in particolare il caffè rende meglio se viene versato per ultimo sopra a tutti gli altri. Chiudete con il tappo e shakerate in modo vigoroso dai 10 secondi al mezzo minuto, a seconda di quanto volete sminuzzare il ghiaccio. Versate attraverso lo strainer nelle coppe gelate di Martini e servite semplice o con un ciuffo di panna e una spolverata di cacao amaro.

Foto | da Flickr di simononly

  • shares
  • Mail