Quali sono i migliori cibi per ridurre l'appetito?

Mangiare meglio per mangiare meno. Ecco la regola aurea per perdere qualche chiletto e non sentirsi affamate. Il tutto con l'aiuto dei cibi che riducono in modo naturale l'appetito.

Già il titolo può lasciarci un po' perplesse, eppure se vogliamo contenere la fame da dieta, riducendo così il senso di insoddisfazione alimentare che spesso ci attanaglia, è davvero necessario mangiare. Ma attenzione, non tutti i cibi sono uguali! Ce ne sono alcuni infatti che sono più indicati di altri per ridurre l'appetito e contenere i cali di energia dovuti a regimi dietetici troppo restrittivi (quasi tutti quelli autoinflitti praticamente!).

Se ci siamo tuffate in una dieta fai da te (e cerchiamo di porre attenzione a questa scelta, perché rischiamo di danneggiare la salute), quasi certamente avremo ridotto le calorie all'osso, non considerando che cibi ritenuti piuttosto sostanziosi, come le uova o le mandorle (e tutta la frutta secca) possono regalarci un senso di sazietà che dura a lungo. Le uova andrebbero mangiate alla coque per la prima colazione, mentre le mandorle per uno spuntino pomeridiano rompi-digiuno. Certo, tutto sempre con moderazione, perché soprattutto le prime sono ricche in grassi.

Più tranquilla, sul piano nutritivo, è invece certamente la frutta e in particolar modo le mele, che contengono tante fibre e pectina e aiutano il senso di sazietà. Ma pure arance, kiwi e pompelmi rientrano nella categoria, tanto più che la vitamina C in essi contenuta è anche un toccasana per la salute. In più gli agrumi sembra che abbiano il potere di mantenere costante il livello di glucosio nel sangue, evitando i morsi della fame fuori orario.

Stesso discorso per le verdure, che andrebbero sempre accompagnate, cotte o crude, ad un primo o un secondo. In particolare suggeriamo indivia e lattuga come insalate fresche e tutta la verdura a foglia verde che più ci piace in versione cotta. Tanta acqua, tante fibre, poche calorie e senso di sazietà mantenuto a lungo. In più i sali minerali contenuti nei liquidi di cottura sono anche ottimi da bere per facilitare il transito intestinale.

Fra le spezie poi, ne ricordiamo ben tre che hanno il potere di ridurre l'appetito: lo zenzero fresco, il peperoncino di cayenna e la cannella. Quest'ultima agisce sul metabolismo degli zuccheri, rallentandone l'assorbimento e facendoci venire meno fame. In più è dolce e questo gratifica anche il palato, che non guasta! Zenzero e peperoncino invece il metabolismo lo stimolano, facendoci bruciare di più, ma anche saziandoci più in fretta e a lungo, meglio sempre tenerne una scorta in dispensa quindi.

Concludiamo con le bevande. Se siamo a dieta dobbiamo proprio eliminare quelle frizzanti e dolcificate, in quanto ci sono fior fiore di studi che sostengono una netta correlazione fra il loro consumo e l'abuso di junk food. Invece preferiamo le tisane, il tè verde e l'acqua che non solo hanno un buon sapore e ci aiutano a drenare i liquidi, ma ci mantengono anche idratate e sazie. Non ci credete? Eppure anche qui il carteggio scientifico ci supporta: bere acqua prima dei pasti aiuta ad ingurgitare un buon 20% in meno di calorie. Provare per credere.

Foto | da Flickr di St_A_Sh

  • shares
  • Mail