Epatite C: come si trasmette e quali sono i sintomi

L’epatite C è una malattia virale che si trasmette con il contatto di sangue infetto, per esempio lo scambio di siringhe o l’utilizzo di materiale non sterile, come dall’estetista o nei centri in cui si realizzano tatuaggi.




L’epatite C è una malattia molto contagiosa e abbastanza grave, causata dal virus HCV. La trasmissione raramente avviene per via sessuale, ma può succedere, è più facile che sia dovuto a un contatto diretto con sangue infetto. Di che genere? Per esempio lo scambio di siringhe tra chi si droga, le trasfusioni di sangue. Sono molto comuni le epatiti C prese nei centri estetici, magari a causa di un trattamento con strumenti non sterili (dalla pinzetta dell’estetista all’ago del tatuatore).

Quali sono i sintomi? Agli stadi iniziali è spesso asintomatica. Se non viene diagnosticata per tempo può cronicizzare danneggiando severamente il fegato, provando febbre, ittero, favorendo lo sviluppo di un tumore o arrivando alla necessità di un trapianto. Come si cura? Negli anni è stato sviluppato un ottimo trattamento farmacologico (iniezioni settimanali sottocutaneo di interferone alfa pegilato e due compresse al dì di ribavirina) che può durare dai sei mesi a quasi un anno.

Nel caso la terapia non sia abbastanza efficace si può provvedere a un secondo ciclo. Alla cosa importante è la prevenzione: fate sempre molta attenzione all’igiene. Affidatevi solo a persone di cui vi fidate e a medici esperti (in questo settore quelli cui prestare più attenzione sono i dentisti e gli igienisti).

Via | My Personal Trainer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail