Come rimuovere il trucco minerale con il giusto demaquillage

Struccarsi è vitale per la salute della pelle del viso. E questo sia che si utilizzino prodotti make up chimici sia che si usino quelli più naturali. Qui spiegheremo il corretto demaquillage per le amanti del trucco minerale.

Il demaquillage è importante per la bellezza quanto truccarsi. Con il make up curiamo l'estetica del viso al fine di correggere qualche piccola imperfezione della pelle ed esaltare i nostri tratti somatici, con il latte detergente e i dischetti di cotone andiamo invece a pulire il derma e a farlo respirare. Questo passaggio è utile anche quando usiamo il trucco minerale, certamente più naturale dei cosmetici decorativi chimici, ma non per questo esente da attenzioni particolari.

La precisazione è d'obbligo, in quanto spesso si è portate a pensare che usare prodotti green per il trucco ci autorizzi ad essere meno attente allo "strucco". In verità non è proprio così, in quanto a fine giornata il nostro viso necessita di una pulizia profonda da residui di smog e polveri che qualsiasi cosmetico trattiene, seguita da un'idratazione altrettanto profonda. Quest'ultimo è un passaggio importantissimo proprio per chi usa il mineral make up in polvere libera, che può far sentire l'epidermide un po' secca.

Si parte dagli occhi, utilizzando un dischetto di cotone imbevuto di tonico struccante delicato (per la zona oculare è bene sceglierne uno oftalmologicamente testato) che andrà passato sulle palpebre. Gli ombretti minerali, se non stesi sopra primer o altri prodotti che ne prolungano la durata, verranno via velocemente, senza bisogno di strofinare troppo.

Per le labbra la faccenda è simile. Prima però dovete togliere l'eccesso di colore tamponando una velina (due strappi di carta igienica andranno più che bene), dopo di che imbevete l'ovatta con il tonico e strizzate via l'eccesso di liquido, dopo di che passatelo sulle labbra e portate via i residui di gloss o rossetto. Ripassate la velina sulla zona labiale per tamponare via l'ultimo strato.

Per il viso avete due opzioni di demaquillage e la scelta fra di esse deriva dalla quantità di trucco che avete addosso. Ad esempio, se era leggero (un velo di fondo minerale spolverato sul musetto) vi basteranno ancora una volta il buon vecchio tonico e i dischetti di cotone. Se invece siete reduci da una serata di gala, per cui avete ancora addosso primer viso, fondotinta, cipria, blush, terra, dovrete necessariamente usare un latte detergente.

Massaggiatelo con cura sulla pelle e poi lavatelo via con acqua tiepida, se necessario fate anche una seconda passata. Dopo di che usate un tonico restitutivo umettandolo con un batuffolo di ovatta su tutto il viso. In ultimo stendete una buona crema idratante di veloce assorbimento per riequilibrare l'umidità della pelle. Vi sentirete freschissime, pulite e morbide al tatto, tutte sensazioni irrinunciabili che fanno stare meglio e fanno anche sentire più belle.

Foto | da Flickr di _overanalyzer

  • shares
  • Mail