Come fare i capelli mossi senza piastra

I capelli mossi sono una bella variante del liscio e si prestano anche per qualche acconciatura elegante. E' ideali, per esempio, realizzare qualche boccolo e lasciarlo cadere da un raccolto morbido. Diventa un look sensuale e non troppo impostato.




Fare i capelli mossi non è complicato, anche se non siete a casa con tutti i vostri “strumenti” di bellezza (e di tortura). Negli ultimi anni le piastre sono diventate molto versatili, perché hanno incorporato anche i ferri. Sono quindi molto più sottili e permettono di creare delle stirature, così come delle morbide arricciature.

Non l’avete con voi, perché non ci stava in valigia o semplicemente perché in estate non avete voglia di stare vicine a fonti di calore. Come si risolve il problema? Tranquillamente, senza panico. Il modo più naturale è fare delle trecce sui capelli bagnati e lasciarli asciugare così, poi potete provvedere a raccoglierli in chignon o semi-raccolti anche molto eleganti.

Se non sono sufficientemente lunghi, vi conviene prendere dei bigodini e montarli dopo aver asciugato in parte le chiome. Sono comodi anche i classici becchi. Come si applicano? Asciugate normalmente i capelli e fermate con i becchi solo quelle ciocche che volete mosse, perché magari spunteranno da raccolto morbido. Per farlo, bagnate la ciocca e arrotolatela prima su se stessa e poi come se fosse un ricciolino. Spruzzate un po’ di lacca e sciogliete il tutto solo prima di uscire di casa. La magia sarà fatta!

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail