La presentazione del fidanzato ai genitori, le regole del bon ton

Come presentare il nostro nuovo fidanzato a mamma e papà? Sicuramente può essere un momento molto difficili e delicato, per questo la presentazione ufficiale deve essere organizzata nei minimi dettagli!

presentazione del fidanzato ai genitori

La presentazione del fidanzato ai genitori è sempre un momento molto delicato: per mamma e papà saremo sempre le loro bambine e quindi vederci mano nella mano con un ragazzo può essere un fatto duro da affrontare, soprattutto per i padri sempre pronti a proteggere le loro figlie. Come fare per presentare il fidanzato ai genitori?

Per evitare situazioni tipo il film "Ti presento i miei" bisogna preparare bene entrambe le parti per una conoscenza più calma e tranquilla: non aspettatevi che nasca subito un amore profondo tra fidanzato e genitori, anche perché dovranno studiarsi bene per potersi capire al meglio.

Cosa ci dice il bon ton in merito alla presentazione del fidanzato ai genitori? La norma sarebbe quella di presentare il fidanzato a casa dei genitori, anche se in questo caso il buon senso potrebbe indurre a pensare che effettivamente un territorio neutro come un bar per fare due chiacchiere o un ristorante per una prima cena insieme sarebbe meglio.

L'educazione prima di tutto: il fidanzato deve presentarsi senza dire "Piacere di conoscerla", una brutta abitudine che abbiamo ma che il Galateo ci invita a dimenticare, dal momento che non possiamo sapere a priori se effettivamente sarà un piacere o meno. Evitate discussioni troppo animate, tralasciando argomenti come politica e religione, ma anche calcio se fidanzato e papà sono tifosi di due squadre avversarie.

Mantenete la discussione generica, entrando nel merito della vita di tutti gli attori, ma con delicatezza, senza invadenza o troppe domande "scomode". Compito della fidanzata quello di mediare: è lei l'unica a conoscere tutte le parti chiamate in causa!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail