La divisione dei beni in caso di separazione, ecco come funziona

Cosa fare in caso di separazione? Se la storia d'amore finisce e c'è di mezzo un matrimonio, come vengono suddivisi tra i due coniugi i beni? Ecco cosa dice la legge italiana in merito alla divisione dei beni in caso di separazione.

divisione dei beni in caso di separazione

In caso di separazione e divorzio come fare la divisione dei beni? Tutto dipende dal regime patrimoniale che è stato scelto dalla coppia in occasione del matrimonio: in caso di comunione dei beni o di separazione dei beni, regimi che possono essere cambiati anche durante il matrimonio stesso, le procedure sono diverse.

Se la coppia ha scelto la comunione legale dei beni, allora tutti i beni acquistati insieme o separatamente dopo il matrimonio appartengono ad entrambi, in parti esattamente uguali. Fanno parte di questa categoria tutti gli acquisti compiuti dopo le nozze, le aziende gestite da entrambi e create dopo l'unione, gli utili e gli incrementi dell'azienda anche se la proprietà è solo di uno ma è gestita da entrambi, i risparmi.

Non vengono divisi in caso di separazione e divorzio i beni acquistati prima del matrimonio, quelli ottenuti per successione e donazione, quelli di uso personale o che servono a esercitare una professione, i risarcimenti per danni, la pensione per la perdita della capacità lavorativa, i beni acquistati con scambi.

Se i coniugi, invece, hanno scelto la separazione legale dei beni, allora le cose cambiano, dal momento che ognuno rimane titolare esclusivo dei beni acquistati prima e durante il matrimonio. In questo caso la divisione dei beni in caso di separazione non consente all'altro coniuge di richiedere la proprietà di beni che non gli appartengono per via esclusiva.

Via | Separazione-divorzio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail