La pesca Melba, la ricetta e la storia del piatto

La pesca Melba è un dessert inventato dal pasticcere August Escoffier nel 1899 in onore di Nellie Melba, una bravissima soprano australiana


La ricetta della Pesca Melba fu inventata da August Escoffier nel 1899 in onore di Nellie Melba, una telentuosa soprano australiana che lui ammirava e venerava. Il nome di questa cantante era Helen Porter Mitchell, lei lo abbreviò in Melba in onore della sua città natale Melbourne. Il pasticcere August Escoffier rimase incantato dall’interpretazione del Lohnengrin di Wagner e decise di dedicarle un dessert, poiché conosceva i suoi gusti, dato che lavorava al Carlton hotel in cui la diva soggiornava, decise di usare le pesche, i lamponi ed il gelato alla vaniglia.

“Ripensando al maestoso cigno mitico che apparve nel primo atto del Lohengrin, le feci servire, al momento opportuno, delle pesche disposte su di un letto di gelato alla vaniglia, all’interno di una coppa d’argento incastrata tra le ali di un superbo cigno scolpito in un blocco di ghiaccio e ricoperto da un velo di zucchero filato.
L’effetto prodotto fu sorprendente e la signora Melba si mostrò estremamente colpita dalla mia attenzione. La grande artista, che di recente mi è capitato di rivedere all’Hôtel Ritz di Parigi, mi ha ricordato la serata delle famose “pesche al cigno” (Auguste Escoffier, Ricordi inediti, Slow Food Editore).

Ecco la ricetta:
Ingredienti

  • 6 pesche mature
  • 1 litro di gelato alla vaniglia
  • 250 gr di lamponi
  • 150 gr di zucchero a velo
  • Mandorle e zucchero a velo per decorare

Preparazione
Lavate le pesche e scottatele in acqua bollente per un minuto, poi prelevarle con un mestolo forato e metterle in acqua ghiacciata, quindi sbucciatele e tagliatele in quattro spicchi, versate sopra un po’ di zucchero a velo e fate riposare al fresco.

In una padella mettete i lamponi e lo zucchero rimasto e cuocete per qualche minuto, frullate questa purea e fatela raffreddare. Prendete delle coppe da dessert e mettete sul fondo il gelato alla vaniglia, ponete sopra le pesche tagliate a fette e decorate con la purea di lamponi. Completate con le mandorle e lo zucchero a velo e servite.

Foto | da Flickr di hanspetermeyer

  • shares
  • Mail