Chiara Giordano risponde a Raoul Bova: "i figli si proteggono fra le mura di casa"

È iniziato un botta e risposta fra Raoul Bova e Chiara Giordano per mezzo stampa. Lui aveva rilasciato un'intervista a Vanity Fair per dare la sua versione dei fatti sul divorzio dalla moglie. Ora lei replica di mantenere un profilo più basso.

Esattamente otto giorni fa parlavamo dell'intervista rilasciata da Raoul Bova sul Vanity Fair della scorsa settimana. Dalle pagine del magazine di attualità, moda e costume, il bell'attore raccontava la sua versione dei fatti sul divorzio dalla moglie, Chiara Giordano. La ragione che lo aveva portato a rilasciare le sue personali considerazioni sulla vicenda derivavano dal desiderio di far arrivare ai figli una versione dei fatti reale che li proteggesse dalle malelingue e dalle mistificazioni dei giornali di gossip.

I toni dell'intervista non avevano lasciato tradire risentimento o negatività ma solo voglia di mettere i puntini sulle i. Tanto che a molti è parsa una strategia condivisa "di famiglia" per mettere a tacere tutti. Ebbene, tanto condivisa non era, visto che è arrivata a mezzo stampa una risposta piccata di Chiara dalle pagine di Chi. La ex moglie di Bova dichiara di aver reagito male vedendo la copertina di Vanity Fair che riportava la foto del marito accompagnata dalla didascalia "l'amore che c'è stato", in quanto secondo la Giordano nessuno aveva mai messo in dubbio quel sentimento. E prosegue:

Ho letto con grande dispiacere le parole di Raoul nell’intervista che ha rilasciato per annunciare la nostra separazione. Per sedici anni non abbiamo mai parlato dei nostri fatti privati alla stampa e lo abbiamo fatto proprio per tutelare i nostri figli. Ma qualcosa, evidentemente, è cambiato.

Secondo la Giordano non reggerebbe neppure la motivazione di proteggere i figli dalle notizie distorte in quanto, da quello che si evince dalle parole della donna, Francesco e Alessandro sarebbero stati educati in un certo modo:

Abbiamo insegnato loro a essere onesti. Abbiamo insegnato loro a distinguere con intelligenza la verità dalla finzione e dagli assurdi pettegolezzi [...] Abbiamo sempre protetto i nostri figli tra le mura di casa.

E visto che Raoul non si è mai sbilanciato sulle reali motivazioni che hanno portato alla separazione, ci pensa Chiara a dare una sua versione dei fatti. L'allontanamento della coppia sarebbe iniziato due anni fa, durante le riprese del film Immaturi-Il viaggio, di Paolo Genovese. Per non venire meno agli impegni lavorativi Bova avrebbe passato molto tempo in Grecia, lontano dalla sua famiglia. E gossip vuole che qui abbia anche iniziato una relazione con l'attrice spagnola Rocio Muñoz Morales, con cui è già stato pizzicato dai paparazzi.

Insomma, la Giodano chiede al marito un profilo più basso che non coinvolga la stampa nelle faccende di casa, eppure rilasciando a Chi le sue considerazioni per adesso ha solo ottenuto di far parlare ancora della vicenda. Da parte nostra ci viene spontaneo dire che non è necessariamente sbagliato dare una versione coerente e corrente della realtà dei fatti, in quanto non si può escludere che effettivamente i media ci mettano lo zampino per esasperare i toni.

Se la coppia Bova-Giordano non facesse parte del patinato mondo dei vip, nessuno avrebbe interesse a fare del gossip sulle loro questioni private. Purtroppo per loro non è così e quindi è richiesto uno sforzo maggiore per tutelare la privacy personale e dei figli, i più tartassati in questa storia. Non sappiamo se l'intervista di Bova su VF abbia sortito o meno l'effetto sperato di far smettere di sparlare di lui, di certo forse è davvero arrivato il momento di fare un passo indietro e tornare alla riservatezza, onde evitare di scatenare la polemica.

E i figli si, adesso è proprio il caso di tenerli al riparo da tutto con le rassicurazioni che solo i genitori sanno dare. Perché anche se l'amore di una coppia finisce, ai piccoli non deve mai mancare la certezza che loro saranno sempre amati e difesi. Con molta civiltà fra le parti.

Via | Vanity Fair

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail