Mercatini d'Italia, una pratica guida ci fa scoprire quelli più belli e caratteristici

Se siete appassionati di mercatini e non ve ne perdete uno, allora la guida che vi presentiamo è il manuale perfetto per voi. Pronti per un tour tra le bancarelle?


Amanti dei mercatini di tutta Italia, tenetevi pronti a partire per un tour - virtuale, ma che può diventare reale - tra gli stand dei mercati e delle mostre più pittoreschi e originali del nostro Bel Paese.

Si intitola "1001 Mercatini in Italia da visitare almeno una volta nella vita" la ricchissima e pratica guida che la giornalista freelance Assunta Corbo si è divertita a compilare e che è appena stata pubblicata da Newton Compton.

Un manuale completo, prezioso, che ci consente di "immergerci" tra gli odori, i colori, il tipico brusio che anima le bancarelle dei mercatini che pressoché ogni quartiere, ogni città, ogni borgo allestisce tra le sue vie, tra i suoi portici, in appuntamenti settimanali, mensili o annuali ricreando in noi le stesse emozioni. La guida è molto ben strutturata, suddivisa in sezioni tematiche per ciascuna delle quali troviamo declinate tutte le diverse varianti regionali, isole comprese.

La Corbo ci prende per mano e ci accompagna in questo straordinario viaggio tra gli angoli d'Italia più folkloristici e veraci, in cui le storie delle persone si mescolano a quelle del territorio, e il tutto ci dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, di quale straordinario Paese pieno di creatività, di estro e di tradizioni sia il nostro.

Si parte con la "madre di tutti i mercatini", ovvero quello delle pulci, il cui esempio più noto rimane senza dubbio Porta Portese a Roma, per poi proseguire in giro tra stand di antiquariato, di artigianato, di piante e fiori, di auto e motori, di dischi, di oggetti o abiti vintage e via discorrendo. Per chi - e sono tanti - ama l'odore polveroso e il fruscio un po' magico delle delle vecchie pagine ingiallite, non possono mancare i mercatini del libro e del fumetto.

E poi... come non tornare bambini, con lo sguardo pieno di stupore e di incanto davanti alle bancarelle dei mercatini natalizi, che spandono profumi di spezie e di canditi, ed espongono giocattoli di pezza o di legno (tra cui le statuine del Presepe da collezionare)? Manufatti preziosi o poveri ma tutti ugualmente pieni di fascino, che ci rimandano ad un'Italia antica e "buona".

Ma se parliamo d'Italia, e di cose buone, la mente corre alla gastronomia e alla meraviglia delle eccellenze ortofrutticole, ittiche, olearie, vinicole eccetera eccetera che il variegato territorio e la sapienza degli abitanti ci regalano. Nella guida troviamo però anche vere e proprie chicche meno conosciute, mercati che espongono articoli curiosissimi e introvabili, e persino frutti "perduti" di un certo territorio.

La Corbo ha amato molto scrivere questa guida, e si percepisce, come emerge tutta la vitalità e l'energia di queste piccole realtà locali che sono espressione d'amore per le "cose" (anzi, per le storie che stanno dietro a ciscun oggetto) e per i luoghi. Nella prefazione l'autrice scrive:


"Dopo mesi di lavoro ho trovato la conferma di quanto ho sempre pensato: il Bel Paese è capace di una creatività incredibile e ama raccontarsi attraverso eventi legati al folklore e alla storia di ogni angolo"

Se amate i mercatini, se siete dei collezionisti, dei cultori del vintage e dell'oggetto d'artigianato o modernariato, del riciclo creativo o della specialità gastronomica tipica, ma soprattutto se amate l'Italia, la guida "1001 Mercatini in Italia da visitare almeno una volta nella vita" è un regalo che dovete farvi.

  • shares
  • Mail