Non chiamatelo semplicemente olio essenziale! L’estratto di tea tree, proveniente dall’albero della Melaleuca, lungi dall’avere solo un aroma inconfondibile, è anche un prezioso alleato per una certa varietà di problemi di salute, in particolare quelli di natura dermatologica. I suoi utilizzi sono molteplici e sfruttano le mille proprietà benefiche che quest’olio possiede. Vediamo i suoi utilizzi più importanti.

  • Contro la pelle impura – Le ragazze giovani, con pelli a tendenza acneica, non dovrebbero mai rinunciare a mescolare i prodotti per detergenza e cura con qualche goccia di olio di tea tree. In questo modo si potrà contare sul potere disinfiammante e disinfettante dell’estratto e avere così una pelle più curata. Occhio solo a non usarlo puro sul viso, in quanto potrebbe bruciare un po’ e arrossare l’area.
  • Contro i peli incarniti – Uno dei principali problemi della depilazione è che dopo può capitare che i peli ricrescano sotto-pelle diventando incarniti. Ebbene, trattare la zona con un batuffolo di ovatta o un cotton fioc imbevuti di poche gocce di olio e acqua, può aiutare a risolvere il problema in pochi giorni. Fate l’applicazione un paio di volte al dì.
  • Contro la forfora grassa – Aggiungere alcune gocce di olio dell’albero del tè allo shampoo di ogni giorno può aiutare a liberarsi della forfora grassa e dell’eccessivo unto del cuoio capelluto. La cute sarà pulita più a lungo e avremo anche una bella sensazione di freschezza in testa dopo ogni lavaggio.
  • Per rinforzare le unghie – Eh si, il tea tree aiuta anche in questo caso. Basta mettere le dita a bagno in un poco d’acqua tiepida con 7-8 gocce di olio e lasciarle ammollo per qualche minuto. In un mesetto si inizieranno a vedere i primi risultati.
  • Per combattere le infezioni fungine – L’olio di tea tree è uno dei rimedi naturali più utilizzati contro le micosi. Dal piede d’atleta alla candida albicans potete utilizzare questo prodotto da solo per lavaggi, sciacqui in acqua tiepida e lavande vaginali o mescolandolo alle normali creme che usate per trattare il problema. In questo modo amplificherete il potere disinfettante e antifungino di queste emulsioni e risolverete prima il fastidio. Sempre a patto che il vostro medico sia d’accordo.
  • Per l’igiene orale – Contro l’alito cattivo non c’è nulla di meglio di sciacqui e gargarismi con acqua e olio di tea tree per rinfrescare la bocca. Poche gocce di olio in mezzo bicchiere d’acqua dopo aver lavato i denti e passato il filo interdentale, possono fare la differenza grazie al potere antibatterico della Melaleuca. Attenzione solo a non esagerare con le quantità, sia per il sapore amarognolo e pungente sia per il pizzicore che potreste sperimentare.

Aggiungete l’olio di tea tree anche ai vostri scrub viso e corpo fatti in casa se avete problemi di pelle grassa e unta. Pulirete in profondità l’epidermide e la disinfetterete a lungo. Evitate però questo trattamento se avete la cuta lesa o sensibile, perché potreste infiammarla.

Foto | da Pinterest di anisebeer

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Bellezza Leggi tutto