Fabbisogno calorico giornaliero nelle donne, ecco come calcolarlo

Qual è il fabbisogno calorico giornaliero di una donna, come calcolarlo? Ecco i nostri consigli


Parliamo di un argomento caro a noi donne: le calorie. O meglio, il fabbisogno calorico giornaliero necessario per consentirci di stare bene, in perfetta salute, con tanta energia e vitalità, possibilmente, però, non tale da farci accumulare peso in eccesso.

Calcolare il proprio fabbisogno energetico, però, non è così semplice come potrebbe apparire.
Ossessionate come siamo (spesso) dalla linea, tendiamo a scordarci che di energia abbiamo sempre e comunque bisogno anche solo per svolgere le nostre funzioni vitali essenziali, quelle che sono regolate dal metabolismo basale.

Ciascuna di noi, poi, a seconda dell'età, del tipo di fisico, e soprattutto dello stile di vita - più o meno attivo - ha bisogno di un introito calorico diverso, che quindi deve essere necessariamente calcolato sulla persona.
Se ci rechiamo da un nutrizionista, ad esempio, verremo sottoposte ad una serie di controlli per valutare le nostre effettive necessità nutritive.

Non solo il peso, che comunque rimane il primo parametro, ma anche l'indice di massa corporea (IMC, che si calcola attraverso una formuletta che mette in relazione l'altezza con il peso in kg), la percentuale di massa grassa e di massa magra, eventuali disturbi di ritenzione idrica che possono affliggere anche persone magre, la presenza di patologie del metabolismo.

In generale, però, una donna che abbia uno stile di vita poco attivo, che svolga un'attività sedentaria e non faccia sport, avrà bisogno, per non ingrassare, di un apporto calorico giornaliero oscillante tra le 1600 e le 1800 calorie al giorno, non di più. Viceversa, una donna che faccia vita attiva, che svolga un lavoro molto intenso fisicamente, che pratichi regolarmente attività sportiva, avrà bisogno di almeno 2200-2500 calorie al giorno.

E' importante, però, valutare anche la qualità delle calorie che introduciamo nel corpo attraverso il cibo. Gli alimenti più calorici sono quelli proteici, i grassi, e i glucidi, o carboidrati (soprattutto contenuti nei cibi amidacei come i cereali e derivati, i legumi, le patate eccetera).

La frutta e la verdura contengono poche calorie ma sono fondamentali per il metabolismo di tutte le altre sostanze nutritive, inoltre ci aiutano a limitare l'assorbimento dei grassi e degli zuccheri a livello intestinale. In ogni caso, nessuna donna, neppure a dieta dimagrante, dovrebbe scendere oltre una soglia minima di 1200 calorie al giorno, necessarie per mantenerci in salute.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail