I dolcetti delle bambole in pasta di sale per far giocare le bambine

Le piccole di casa, da premurose mamme dei loro pupazzi, vorrebbero creare qualcosa a mano per i propri protetti? Fate loro scoprire la bellezza della pasta di sale. Il progetto ideale è quello dei dolcetti finti, perfetti per il classico gioco del tè con le bambole.


Lavoretti con la pasta di sale

Bellissimi i giochi d'infanzia che non hanno risentito del passare degli anni. Uno di questi è senza dubbio il classico tè con le bambole, che esercita il suo fascino sulle bambine di ogni epoca, comprese quelle di oggi. Stimolate la creatività delle piccole di casa con la pasta di sale, vi permetterà di modellare coloratissimi finti dolcetti adattissimi ai giochi delle bimbe. Attenzione solo a non morderli però, per quanto invitanti non sono commestibili!

Per questo progetto serviranno: panetto o panetti di pasta fatti con la ricetta base addizionata con un cucchiaio di colla per carta da parati, coloranti alimentari o pitture acriliche varie (rosa, marrone, bianco, rosso e dei colori dei dolci preferiti), utensili da cucina vari, flatting trasparente, aroma essenziale di vaniglia, aroma essenziale di cacao. Le essenze sono opzionali e serviranno solo per rendere più credibili i dolcetti.

Prima di iniziare a modellare la pasta vi suggeriamo di suddividere l'impasto in più palline e colorarne ciascuna con i coloranti alimentari o le pitture acriliche: appiattite ogni pallina e fate una specie di incavo al centro con la nocca dell'indice, poi versate un cucchiaino di prodotto e impastate. Per tonalità più decise aggiungete altro colorante, se invece avete ecceduto mescolate della pittura acrilica bianca al panetto. Se volete profumare i panetti è questo il momento per aggiungere anche le essenze.

Per fare la girella prendete una delle palline che avete colorato sui toni del beige e lavoratela sul piano da lavoro fino a farla diventare un salsicciottino. Allungatela ed affinatela con le dita fino a che non ottenete un serpentello di pasta, dopo di che arrotolate la stringa tutta intorno ad una delle due estremità e mettete in cima una piccola pallina colorata di fucsia o rosso.

Per le ciambelline il lavoro è ancora più semplice: stendete la sfoglia beige ad uno spessore di un paio di centimetri, coppate dall'impasto delle ciambelle tonde con un coppapasta grande (circa 6-7 cm) e poi praticate un foro più piccolo centrale con un coppapasta di 2 cm. Eliminate l'impasto centrale e poi smussate gli angoli della ciambella con le dita.

Per i biscotti aiutatevi semplicemente con le delle formine alimentari con cui imprimerete i soggetti alla pasta beige. Dopo di che infornate tutto a 80° C per qualche ora stando attente alla cottura di ogni lavoretto. Ricordate che quelli più piccoli e sottili si seccano più facilmente e vanno quindi sfornati prima dei più grossi. Una volta pronti procedete alla decorazione.

Usate l'acrilico bianco o rosa per dipingere la cima delle ciambelle e dare loro un effetto glassato, spennellate un po' di acrilico di vari colori per i biscotti e le girelle in modo da creare un simpatico effetto ombreggiato che darà l'idea della classica doratura dei dolci. Spennellate la superficie dei lavori con il flatting e coprite l'intera superficie se i decori sono fatti senza gli aromi, oppure solo la faccia superiore lasciando la base libera se invece avete usato le essenze profumate (in questo modo gli aromi saranno liberi di uscire).

In ambo i casi fate asciugare il flatting all'aria e tenete in una stanza per un paio di giorni prima di dare i giochi alle bambine. In questo modo eviterete che l'odore acre dello smalto acrilico possa dare fastidio.

Copertina | da Pinterest di Angela Rapisarda
Gallery | Pinterest

  • shares
  • Mail