Pulire lo zenzero fresco o secco, ecco come fare

Se tra gli ingredienti di una ricetta dovete utilizzare dello zenzero fresco o secco, ma non sapete da quale parte cominciare per poterlo preparare per l'uso in cucina, ecco a voi i nostri preziosi consigli per pulire lo zenzero.

Come pulire lo zenzero? Per poter usare al meglio questa spezia, protagonista di tantissime diverse ricette, sia dolci sia salate, dobbiamo sapere anche come si deve pulire, con i consigli e i suggerimenti giusti per poterlo preparare al meglio per usarlo in cucina. Le ricette a base di zenzero sono molte, ecco perché è bene conoscere i suggerimenti giusti per poterlo pulire.

Per poter pulire lo zenzero fresco cominciate lavandolo con cura sotto l'acqua corrente, asciugandolo poi con altrettanta attenzione. Strofinate con delicatezza la spezia per poter rimuovere la pelle dello zenzero e poi passate di nuovo sotto l'acqua fresca, così da eliminare ogni residuo. Lo zenzero deve poi essere tagliato e deve essere grattugiato, con l'aiuto di una piccola grattugia. Anche il succo dello zenzero può essere usato in diverse ricette.

In vendita possiamo trovare anche lo zenzero in polvere, già pronto per l'uso, o lo zenzero secco, che non ha bisogno di molte cure perché già pronto all'uso, ma fate attenzione, perché il sapore di queste versioni, rispetto a quello fresco, è davvero molto più intenso, quindi dovrete usarne un po' di meno nelle vostre ricette, per non avere un aroma troppo intenso, che potrebbe alla lunga dare fastidio al palato.

Adesso lo zenzero è pronto per essere usato in cucina!

Foto | da Flickr di greatist

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail