L'eleganza di Valentino al Paris Haute Couture primavera-estate 2014

Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli presentano a Parigi una collezione preziosa e raffinata, una vera lezione di stile che mostra quanto il brand possa simboleggiare ancora l'Italian style all'estero.

La donna eterea e raffinata di Valentino ha da poco calcato la passerella del Paris Haute Couture, la Settimana della moda parigina dedicata alla presentazione delle collezioni d'alta moda per la primavera estate 2014. Tra le griffe più amate e attese di oggi c'era anche Valentino che, dopo la provocazione sportiva e sbarazzina di Chanel e lo stile burlesque di Jean Paul Gaultier, sembra aver voluto dare davvero una lezione di stile e di raffinatezza.

Il merito è, ancora una volta, dei direttori creativi Maria Grazia Chiuri e Giampaolo Piccioli, rimasti alla guida della maison anche dopo il passaggio in Qatar, che non sbagliano mai una collezione e contribuiscono a rendere ancora un orgoglio italiano il nome Valentino nel mondo.

Ma cosa ci propongono i due stilisti in questa nuova collezione d'alta moda? Una vera fiaba, perfetta per chiudere degnamente questa edizione del Paris Haute Couture, con tanti abiti leggeri e fluttuanti, tessuti preziosi e decorati da cristalli brillanti su corpetto e gonne.

Sono tutti “abiti super leggeri, trasparenti perché la couture è leggerezza, e la leggerezza dovrebbe ispirare la moda", dicono Chiuri e Piccioli a proposito della loro nuova collezione il cui allestimento è stato realizzato in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma.

Una collezione incantevole e fascinosa, che mostra diverse tipologie di donna, tutte ispirate alle figure della lirica, e che riesce a mostrare la sottile differenza tra haute couture e pret-a-porter, ovvero quel piccolo particolare, quasi un dettaglio insolito e sartoriale che rende innovativo e creativo un abito. Questa sì che è alta moda!















































  • shares
  • Mail