Quale cibo scegliere in alternativa alle proteine di origine animale

Chi segua una dieta vegetariana o vegana, o semplicemente voglia disintossicarsi dalle proteine animali, quali cibi proteici può scegliere? Ecco i nostri consigli

Diciamo che abbiate deciso di rinunciare alle proteine della carne e tutti i cibi di origine animale, per ragioni prettamente dietetiche (magari per "disintossicarvi" un po'), o etiche ed ecologiche. La dieta vegana, infatti, non è solo una "moda", è anche un modo per rispettare la natura e per preservare le riserve naturali della terra, dato che sappiamo quando l'allevamento degli animali per la produzione di carne, "pesa" in modo significativo sull'economia globale e favorisce l'inquinamento e l'impoverimento agricolo.

Detto questo, dal momento che non è nostro compito portare avanti "crociate" ecologiste e animaliste, ma solo parlare di alimentazione, quali sono i cibi proteici alternativi a quelli animali? Le proteine sono importantissime per la nostra salute, sono i mattoni del nostro corpo e sono fatte di sostanze presenti nei cibi che si chiamano aminoacidi.

Alternative-alle-proteine-animali

Questi si trovano in tutti gli alimenti di origina animale: carne, pesce, uova, latte e latticini, ma non solo. Alimenti vegetali sono ugualmente ricchi di proteine, anche di eccellente qualità. Ecco i principali da inserire sempre nella vostra dieta:


  • Legumi di ogni tipo tra cui fagioli, lenticchie, ceci, cicerchie, piselli e fave


  • Soia, è il legume più ricco di proteine, di cui posiamo assumere anche i derivati, come ad esempio il tofu (una sorta di "formaggio" vegetale), il latte, lo yogurt (meglio se arricchiti anche di ferro)
  • Seitan, ricavato dal glutine dei cereali, viene usato per fare cibi molto sostanziosi con un aspetto, un gusto e una consistenza in tutto simili a quelli della carne. Non è, però, adatto ai celiaci a intolleranti al glutine
  • Funghi, si tratta di un cibo poco calorico, gustoso, ricchissimo sia di proteine vegetali che di vitamina D, quindi bisogna mangiarli spesso ma... con criterio!

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail