Come lavare i panni in microfibra per la pulizia della casa

I panni in microfibra sono davvero molto utili per poterci prendere cura della nostra casa, di ogni superficie con efficacia e con delicatezza. Altrettanta cura va impiegata per poterli lavare al meglio.

Come lavare i panni in microfibra? Questi indispensabili strumenti hanno letteralmente rivoluzionato il nostro modo di pulire la casa: si tratta di un materiale con fibre artificiali sottili che sono molto assorbenti e delicati su ogni superficie, tanto che possiamo usarli con tranquillità per ogni mobile, elettrodomestico, in ogni ambiente della casa. Una volta terminato di usarli, però, dobbiamo prenderci cura di loro.

Per lavare i panni in microfibra possiamo utilizzare molte strade: per chi ha più fretta, ecco che la lavatrice può essere un'ottima soluzione, magari quando andiamo ad accenderla per lavare i tappeti del bagno e della cucina o quando andiamo a lavare tutti gli altri strofinacci. Mai metterli insieme alla nostra biancheria: prima di metterli in lavatrice, togliete la polvere ed eventuali grosse macchie di sporco che andrebbero ad imbrattare il nostro elettrodomestico. Usate poco detersivo e acqua calda a 40 gradi. Fateli poi asciugare all'aria o sul termosifone acceso.

Niente vi vieta anche di lavare i panni in microfibra a mano, usando il sapone che siete soliti usare per i lavaggi a mano della vostra biancheria o il bicarbonato di sodio. Strofinate con cura, usando acqua tiepida, non troppo calda e sciacquate poi con cura, per eliminare residui di deterviso eventualmente rimasti. Fate poi asciugare all'aria o, se li lavate d'inverno e le temperature esterne non sono vostre complici, sul termosifone del bagno acceso.

Come lavare i panni in microfibra

Foto | da Flickr di juanedwards

  • shares
  • Mail