I 5 cibi anti age che non possono mancare nella dieta

La natura può darci una grossa mano contro l'invecchiamento, mettendoci a disposizione cibi anti age portentosi. Ma quali sono i migliori? Ecco una lista dei magnifici 5 di cui non dovremmo fare a meno.

A noi donne fa sempre piacere mostrare un aspetto fresco e giovanile, nonostante l'età anagrafica che avanza. E se creme e sieri leviganti, ringiovanenti e rimpolpanti sono un aiuto cosmetico che ci concediamo per conservarci più toniche fuori, perché non sfruttare anche i benefici che una dieta antiossidante può donare a pelle e salute generale? Ecco una lista dei 5 migliori cibi anti age che possiamo consumare per combattere i radicali liberi.


  1. Verdura di stagione - Macrogruppo di alimenti davvero indispensabili per vivere bene e preservare il corpo dall'invecchiamento cellulare. Gli ortaggi stagionali sono ricchissimi in sali minerali e vitamine, elementi importantissimi per depurare il fisico dalle tossine, dargli carica e proteggerlo dall'attacco dei radicali liberi, sostanze di scarto dei processi metabolici responsabili dell'invecchiamento.

  2. I mirtilli - Tutta la frutta contiene alte quantità vitaminiche ed è per questo importante assumerla quotidianamente. Tuttavia, per prevenire i danni dell'età, i mirtilli, specie quelli neri, sembrano essere un'arma davvero efficace. Motivo? Riducono l'infiammazione e i danni ossidativi e molteplici studi di laboratorio hanno dimostrato come una dieta ricca di mirtilli aiuti a tamponare i deficit cognitivi dovuti all'età. Per avere una mente lucida e un aspetto tonico vale la pena non farseli mancare quindi.

  3. Il salmone - Questo pesce è una fonte preziosa di grassi omega-3, dei veri esilir di lunga vita. Questi acidi grassi hanno un alto potere antinfiammatorio e antiossidante e proteggono il sistema cardiovascolare e quello nervoso dagli attacchi degli enzimi che favoriscono l'ossidazione dei tessuti. Se il salmone non lo amate molto potete consumare anche integratori a base di olio di pesce per avere il giusto apporto di omega-3 nella dieta.

  4. I semi di canapa - Dopo gli omega-3 ecco gli omega-6, di cui i semi di canapa sono ricchi. Inserire questi semi nel menù settimanale significa contribuire a mantenere la membrana delle nostre cellule in salute dall'interno ma anche avere una pelle elastica e luminosa fuori. Occhio a mangiarli crudi però, perché il calore ne rovina le proprietà.

  5. Le alghe verdi - Anche se il loro aspetto non invoglia l'appetito, è bene sapere che le alghe verdi sono un vero toccasana per salute e giovinezza. Questo perché contengono molta clorofilla, che agisce sul nostro fisico come un potente depurativo naturale, in più riequilibra l'acidità del sangue e aiuta anche a potenziare l'effetto dei probiotici. Migliorando la salute ovviamente migliora anche l'aspetto di pelle, unghie e capelli, mostrandoci più luminose e sane già dopo poche settimane di assunzione.

Alimenti_antiage_alghe

Qualche piccola parentesi alla fine di tutto questo è doveroso aprirla. Innanzi tutto ricordiamo alle lettrici che è bene sempre consultare il medico quando si inseriscono alimenti nuovi nella propria dieta, in modo da non risentire di eventuali effetti avversi. Inoltre, è bene ricordare che l'effetto benefico dei cibi sopra elencati può essere messo in discussione dai metodi di preparazione usati.

Ad esempio, la cottura in padella o al forno li può impoverire del loro apporto vitaminico a causa delle alte temperature. Al contrario mangiare questi cibi crudi (anche sotto forma di frullati e centrifugati) o cotti a vapore può preservare intatte le loro proprietà. Inoltre, in caso di frutta e verdura è sempre bene optare per il biologico e meglio ancora se a Km 0. In questo modo gli alimenti saranno privi di pesticidi e si conserveranno perfettamente, evitando gli sballottamenti e i cambi di temperatura, variabili queste ultime che possono incidere sulla loro qualità.

Foto | da Flickr di stevendepolo

  • shares
  • Mail