La ginnastica per gli occhi da fare a casa per alleviare i disturbi della vista

Quando si soffra di disturbi alla vista, o quando gli occhi siano molto stanchi, è possibile migliorare le performance visive con la ginnastica oculare. Vediamo in cosa consiste

Miopia, presbiopia, astigmatismo... sono solo alcuni dei più comuni difetti della vista che la ginnastica per gli occhi può alleviare.

Potrà sembrare assurdo pensare ad una ginnastica oculare, ma in realtà, anche i nostri occhi avrebbero bisogno di costante allenamento, soprattutto considerando che vengono sollecitati in modo altamente aggressivo da tantissimi stimoli visivi a cui siamo di sottoposti ogni giorno.
Ginnastica-oculare

L'uso di tablet e pc, di smarphone e videogames, infatti, alla lunga indebolisce la vista e naturalmente favorisce lo sviluppo di difetti visivi, oltre a stancare terribilmente gli occhi. Alla fine di una giornata trascorsa davanti ad uno schermo acceso, infatti, ci ritroviamo tutti con gli occhi rossi e pesanti, una capacità visiva notevolmente ridotta, e, magari, anche un bel mal di testa.

Esistono, naturalmente, dei dispositivi salvavista, ma se vogliamo davvero preservare la salute e la funzionalità dei nostri occhi, oltre e recarci ogni tanto dall'oculista per una visita di controllo, e oltre ad usare occhiali e lenti a contatto adatti al nostro disturbo (se ne abbiamo), possiamo provare con gli esercizi del metodo Bates (dal nome del suo inventore).

Questa tecnica prevede una serie di esercizi aventi lo scopo di rieducare, o meglio, di tonificare i muscoli extraoculari che sono quelli che permettono la mobilità oculare, e di riacquistare in tal modo abilità "addormentate".

Non solo questi esercizi sarebbero utili ad alleviare stanchezza e abbassamento visivo momentaneo, ma se eseguiti regolarmente potrebbero anche migliorare la vista di chi abbia difetti come la miopia, permettendo di recuperare qualche grado. Gli esercizi sono tanti e diversi, adatti ai vari tipi di disturbo. Noi ve ne proponiamo due molto semplici, adatti a tutti:


  • Primo esercizio: ci sediamo ad un tavolo, con la spalle rilassate, e appoggiamo i gomiti coprendo gli occhi con le mani a coppa, ma sena toccarli. La testa deve restare eretta, il collo non deve piegarsi. Dobbiamo rimanere in questa posizione per 10 minuti, e ripetere l'esercizio per due volte al giorno. Serve per rilassare la muscolatura extraoculare e riposare gli occhi stanchi


  • Secondo esercizio: prendete una penna e allungate il braccio creando un distanza di circa 25 cm tra la punta del vostro naso e la penna. Mentre fissate la penna, con l'altra meno avvicinate lentamente un'altra penna o una matita alla prima, fino ad appaiarle. Questo esercizio è utilissimo per la coordinazione oculare

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail