Le iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Per capire meglio il fenomeno della violenza sulle donne e come si può contrastare, ecco le iniziative in occasione della Giornata internazionale.

La Giornata internazionale contro la violenza sulle donne si celebra domani il 25 novembre e in occasione di questa importante data, moltissime associazioni e Comuni si stanno attivando per proporre iniziative di sensibilizzazione. Abbiamo raccolto per voi tutti gli eventi, le conferenze, i cicli cinematografici da non perdere.

violenza-donne

Venezia, “Gli occhi di Eva”

Domani, in occasione della giornata internazionale contro la Violenza sulle donne, a Venezia l’appuntamento è con “Gli occhi di Eva”, un percorso progettuale di arte “diffusa” che, oltre a porre l’attenzione sulla condizione odierna delle donne, è stato pensato con l’obiettivo di creare in rete nuovi spazi che possano accogliere espressioni artistiche al femminile. Dove? Non perdete l’evento, anticipato da una bellissima performance, alle 18 al Design Hotel Ca’ Pisani – Dorsoduro 979 (partecipazione libera, posti limitati da prenotare 041 713601 e 041 736685).

Palermo, "Urla silenziose" a San Giuseppe Jato

Al Diurno di San Giuseppe Jato si terrà "Urla silenziose", domani sera alle 21. L’evento propone un reading di Rosetta Iacona, che leggerà la lettera di Rey??neh Jabb?ri, la 26enne impiccata il 25 ottobre a Teheran, perché si era difesa dall'uomo che aveva tentato di violentarla. È stato un caso di cronaca che ha toccato profondamente tutto il mondo e che rappresenta una scelta di libertà coraggiosa. Seguiranno gli interventi del giudice per le indagini preliminari Nicola Aiello, che parlerà di stalking e misure cautelari, del magistrato Ignazio Pardo della Corte di Appello di Palermo, che affronterà il tema della tratta delle donne, e infine il giornalista Leandro Salvia che racconterà il caso di Concetta Conigliaro. Infine, sarò proiettato il teatro: Corto "No escape" per la regia di Maurizio C. L. Vitale della Compagnia Teatrale Contemporanea I Policandri con Rossella Guarneri, Gloria P. M. Alfano e Alessandro Accardi.

Femminicidio in Puglia. Le scarpette rosse

Ancora una volta le scarpette rosse sono simbolo della violenza sulle donne. A Brindisi l’amministrazione provinciale in collaborazione con il progetto LARA (Lavorare in Rete per l’Antiviolenza) ha lanciato alla cittadinanza l’invito a donare al Centro di Coordinamento Rete Antiviolenza del Palazzo della Provincia calzature rosse che domani saranno protagoniste dell’installazione “Femminicidio in Puglia. Le scarpette rosse”. Al termine della giornata le scarpe raccolte verranno donate a persone indigenti.

Brescia, tutti in corteo

Per le donne, domani a Brescia ci sarà un corteo che si muoverà dalle 17.30 da Piazza Garibaldi a Piazza Loggia, dove verrà allestita una mostra fotografica. Indossate un capo di abbigliamento rosso, per partecipare a questo evento. Alle 18.30, inoltre in Piazza Loggia ci sarà la presentazione del libro di Tina Mazzella, intitolato “Se chiudi gli occhi”, mentre alle 19,30 alla Casa delle Donne in via San Faustino 38 la proiezione del film “Miss Violence” di Alexandros Avranas. Alle 21, al Caffè Letterario Primo Piano di via Beccaria, Giuliana Sgrena presenta il suo ultimo volume “Rivoluzioni violate. Primavera laica, voto islamista”. Questa giornata si chiuderà con una performance teatrale della compagnia Plaiback Theatre.

Roma, luci rosse a Piazza del Popolo

21 novembre 2014

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne si accenderanno delle luci rosse in Piazza del Popolo proiettando delle parole legate al tema. In tutta la città, però, ci saranno iniziative di sensibilizzazione tra cui 15 pièce tratte dai monologhi di “Storie di donne”, il progetto teatrale di Betta Cianchini basato su oltre 200 casi di violenza. Alle ore 21 ai Musei Capitolini va in scena “Donne”: donne importanti della politica e della cultura italiane, tra cui Carla Fracci e Eleonora Abbagnato, leggono storie di donne vittime di violenza, intervallate dalle canzoni interpretate da Tosca. E non è tutto, perché a Montecitorio ci saranno una serie di letture, fatte da ministre e parlamentari, tratte dai monologhi teatrali di Serena Dandini raccolti in “Ferite a morte”.

Firenze, Filo Rosso

“Per vivere libere e sicure” vi dà appuntamento il 24 novembre alle 9,30 a Palazzo Panciatichi. Saranno presenti Lorella Zanardo, coautrice del documentario “Il corpo delle donne” e il giornalista Riccardo Iacona, autore del libro “La strage delle donne” (Chiarelettere) e Luciano Palmerino, uno degli autori del format Amore criminale. A Firenze, gli eventi sono tanti. Per esempio il 25 novembre sarà proiettato il documentario “Una su 3” di Claudio Bozzatello, alle 10,30 nella Sala delle Vetrate in piazza Madonna della Neve, poi interverranno Marina Pisklakova, fondatrice, nel 1993, della prima linea telefonica di sostegno alle donne russe vittime di violenza, e di Alessandra Pauncz, fondatrice del Centro di ascolto uomini maltrattanti di Firenze. Non mancheranno poi I flash mob come quello di oggi a Villa Vogel, a cura di Dream Dance Firenze; ore 9-13, Impressioni di pittura, a cura dei Centri Anziani; Voci, lettura di testi di Alda Merini e Dacia Maraini, interprete Ilaria Solari, a cura dell'Ass. "Il Tango delle Civiltà".

24 ore per parlarti d’amore a Milano

18 novembre 2014

Il 22 novembre l’ associazione Fermati Otello! ha organizzato un evento itinerante: il tour in camper partirà, alle 7 del mattino, dalla Stazione Centrale sostando nei mercati (di via Fauché, di viale Papiniano e di via Benedetto Marcello), dove volontari distribuiranno materiale informativo insieme alla vice sindaca Ada Lucia De Cesaris. Il camper poi incontrerà i ragazzi del liceo Virgilio, nel pomeriggio si recherà al Parco Sempione, mentre la sera girerà per i locali e le vie della notte per parlare di violenza, sensibilizzare le persone, sia le donne sia gli uomini, e soprattutto fare prevenzione.

Dalle parole ai fatti. Io prendo posizione. E tu? A Modena

L'evento prende il via domani alle 17.30 alla Palazzina Pucci, dove verrà presentato il libro “Donne al centro” che documenta, attraverso il linguaggio espressivo della fotografia, il percorso di uscita dalla violenza. Giovedì alle 15, nella sala dell'Accademia militare di piazza Roma, “Racconti e immagini di violenza”. Il 25 novembre, invece, alle 11, alla Tenda di viale Molza, ci sarà lo spettacolo teatrale “Nemmeno con un fiore” e alle 17.30 da Largo Porta Bologna partirà una marcia.

Desdemona e le altre a Milano

Si terrà nel carcere di San Vittore lo spettacolo «Desdemona e le altre», organizzato da GiULiA Lombardia, che racconta i femminicidi della letteratura, Desdemona e Carmen. Rappresentato nel 2013 alla Camera del Lavoro, oggi grazie alla collaborazione con la direttrice del carcere, Gloria Manzelli, approda a San Vittore: l’appuntamento è il 25 novembre alle 17 e lo spettacolo è a inviti.

Identikit della relazione violenta

Tra una settimana si celebra la Giornata internazionale contro la violenza delle donne e Daniela Rossi e Diego Divenuto hanno tracciato un identikit della relazione violenta, perché spesso chi la sta vivendo non se ne rende davvero conto. Gli esperti si occupano di Coaching per la coppia, ovvero sostengono i partner nei percorsi di gestioni e risoluzione dei conflitti. Ecco quindi i segnali: controllo del tempo, controllo del denaro (la donna deve dichiarare come spende), controllo degli spazi (domestici) e controllo delle relazioni amicali e familiari (lui critica le amicizie e i parenti).

Festival SiamoPari al Teatro Litta di Milano

13 novembre 2014

Numerosi gli eventi interessanti dedicati alle donne e alla violenza di genere. Al Teatro Litta, per tre giorni (da verdì 21 a domenica 23 novembre) l’appuntamento è con il Festival SiamoPari, con proiezioni cinematografiche, dibattiti, tavole rotonde, mostre fotografiche e tanti momenti di incontro. La rassegna aprirà con l’anteprima dello spettacolo teatrale “Carmen Medea Cassandra – Il processo”, con Rossella Brescia e Vanessa Gravina. Sabato 22, invece, inizieranno gli incontri e le proiezioni. Si parlerà di Donne che cambiano il Mondo, con alle 20.15 la première italiana di “Brave Miss World”. Infine, domenica, per la chiusura dell’evento la sezione Altri Mondi, dedicata quest’anno alla Cambogia.

BarCamp "Violenza contro le donne e rete"

L'Università di Torino e il Comitato Unico di Garanzia, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, presentanolunedì 17 novembre 2014, alle 14, al Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena, 100), il BarCamp "Violenza contro le donne e rete". L’evento è articolato in quattro gruppi tematici: "Violenza e rete: norme e valori della tutela",
"Le espressioni della violenza contro le donne in rete", "Uso della rete per le campagne di sensibilizzazione" e "Social Network e Communities on-line: quando le donne si organizzano in rete". I risultati di questa giornata verranno presentati il 27 novembre 2014 in occasione dell'incontro "L'Ateneo di Torino 'Unito' contro la violenza. Donne, violenza, rete".

Vicenza insieme contro la Violenza

Il Comune di Vicenza e le associazioni locali hanno organizzato dal 15 al 28 novembre ospiteranno diversi momenti di riflessione. I numerosi appuntamenti comprendono la rassegna Profili 2014 con spettacoli teatrali al Kitchen Teatro Indipendente e al Teatro Spazio Bixio, la Marcia silenziosa di martedì 25 novembre seguita dal convegno “Sicurezza donna a Vicenza” a palazzo Bonin Longare. Non è tutto. Durante la Giornata internazionale, il Comune di Vicenza riserverà un posto in memoria delle donne vittime di violenza, posizionando un cartello con la scritta “Posto occupato” su una sedia nelle sedi comunali.

Twitter contro la violenza

11 novembre 2014 ore 14.30

Twitter insieme all'associazione WAM, acronimo che sta per Woman, Action & Media, ha ideato un sistema facile, veloce e, speriamo, anche efficace per contrastare le molestie contro le donne che arrivano tramite uno dei social network più diffusi del mondo. Twitter, infatti, ha deciso di mettere in piedi un sistema di segnalazione che permetta di risolvere casi di molestie, contenuti non appropriati, insulti e violenza di genere in sole 24 ore.

Woman, Action & Media è un'organizzazione no profit nord americana che si impegna a combattere la discriminazione di genere su tutti i media, internet compreso: la partnership con Twitter diventa un passo fondamentale nella lotta alla violenza contro le donne, sia essa anche solo verbale e diffusa tramite il web.

La collaborazione con Woman, Action & Media è stata in questo senso fondamentale: da qui è nato uno strumento che consente a tutte le donne (e non solo) di segnalare su Twitter molestie, abusi o violenze ricevuti proprio con cinguettii ai nostri danni sulla celebre piattaforma. L'associazione WAM si occuperà di monitorare tutti i report in arrivo, girandoli poi direttamente a Twitter che si impegna a risolvere i problemi segnalati in 24 ore. L'associazione continuerà poi il suo monitoraggio per capire se l'intervento è stato effettuato con efficacia e se il problema è stato risolto.

Questo strumento sarà molto utile per trattare molestie e violenze di genere, ma sarà anche utilizzato per monitorare possibili interventi violenti e razziste: sperando che possa davvero essere efficace, visti anche gli atti di cyber bullismo e di intimidazione che talvolta hanno portato, purtroppo, a notizie di cronaca nera che non avremmo mai voluto leggere.

(p.c.)

Via | Wired

Gli avvocati sono con le donne contro la violenza a Bergamo

11 novembre 2014 ore 09.00

Al teatro Alle Grazie di Bergamo, dal 17 al 21 novembre, ci sarà un ciclo di eventi dedicato alla violenza sulle donne, per affrontare il problema con efficacia. Ecco il programma: lunedì 17 alle 18.30 appuntamento con il convegno “Famiglia: amore o violenza? La violenza in famiglia quando cessa il rapporto di coppia”, alle 21 viene lo spettacolo teatrale “Fine famiglia”, con la compagnia “Anima nera”. Mercoledì 19 invece al pomeriggio ci sarà il convegno “Coppia e violenza: causa o circostanza? Patologia della vita amorosa: fenomenologia, meccanismi e dinamiche”, mentre alle 21 la proiezione del film “Miss violence”, per la regia di Alexandros Avranas, Grecia 2013. Venerdì 21 sarà l’occasione per assistere all’incontro “Violenza sulle donne: una questione di genere? Violenza e Violazione dei diritti umani” e per assistere alle 21 allo spettacolo teatrale “Le donne camminano in fretta con la testa china”, del gruppo da camera “Amaranta”. Storie di donne narrate e cantate. Al pianoforte Valeria Sinico. Nella stessa settimana di iniziative, l’Aiaf di Bergamo distribuirà un fiocco bianco a tutti gli avvocati che manifesteranno la loro disponibilità. Indossarlo sarà il simbolo visibile della lotta alla violenza sulle donne.

Da uomo a uomo

Non solo le donne, anche gli uomini dovrebbero sentirsi coinvolti da questo tema così importante. Per questo motivo NoiNo.org promuove l'incontro Da uomo a uomo, in programma sabato 15 novembre dalle 10 alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna (via delle Donzelle 2 a Bologna). Sarà l’occasione per parlare delle esperienze maschili in diversi ambiti e soprattutto mettere in discussione il maschilismo. L’evento è all’interno del Festival La violenza illustrata, promosso dalla Casa delle Donne.

Chioggia contro la violenza

Il Comune di Chioggia ha organizzato un ciclo di eventi per tutto il mese di novembre, in occasione della Giornata internazionale che si terrà il 25. Appuntamento il 18 al Teatro Cinema Don Bosco (ingresso gratuito) per la visione del film Un giorno perfetto regia di Ferzan Ozpetek , giovedì 20, invece, al Museo civico La Consulta per le Pari Opportunità di Chioggia incontra la cittadinanza sul tema “La violenza sulle donne - Il nostro operato alla luce di un’indagine”. Sempre al Museo civico, dal 25 al 30, si terrà anche la mostra “Una bella storia da raccontare” dedicata ai manufatti realizzati con materiale di scarto, dalle donne vittime di tratta e violenza durante il loro percorso di reinserimento sociale. Infine, il 29 alle 17 al Museo Civico presentazione del Quaderno n. 9 di "Chioggia. Rivista di studi e ricerche" - Educazione sentimentale a Chioggia nella prima metà dell'Ottocento di Gina Duse.

Festival La violenza illustra a Bologna

7 novembre 2014

La casa delle donne promuove il festival La violenza illustrata, alla nona edizione e attualmente in corso (si chiuderà il 6 dicembre al Locomotiv Club con il concerto di Sharon Van Etten). Il tema di quest’anno è “Happy hand”, le mani felici sono sinonimo di incontro e di solidarietà. Tra gli appuntamenti da non perdere: il 12 novembre al Comando provinciale dei Carabinieri in piazzetta dei Servi di Maria, si terrà il convegno "La sicurezza delle donne vittime di violenza domestica: evoluzione normativa e buone prassi", il 14 novembre "La violenza contro le donne: un problema di salute pubblica da affrontare insieme". Oggi alla Libreria delle donne alle 18 “Riconoscere, prevenire e contrastare la violenza sulle donne” e “Centri antiviolenza e media si confrontano su come raccontare la violenza contro le donne” dalle 10 alle 16 a Palazzo d'Accursio.

Vetrina contro Violenza 2014

Donne di Sora – L’associazione no profit organizza “Vetrina contro Violenza 2014”. I commercianti e i negozianti di Sora sono liberamente invitati a prendere parte a quest’iniziativa. Sabato 22 novembre una giuria valuterà le vetrine consegnando attestati di partecipazione e proclamando un vincitore che ha spiccato sugli altri per creatività, forza nel messaggio e attinenza con la tematica.

Flashmob, lenzuola stese e una mostra contro la violenza a Euroma2

5 novembre 2014

Oggi alla 16 si svolgerà un flashmob contro la violenza domestica. Dove? L'appuntamento è nell'androne centrale dell’ipermercato Euroma2, teatro fino alla fine del mese della rassegna “Ti Amo Troppo…” dedicata al contrasto della violenza sulle donne (la Giornata mondiale è il 25 novembre). E non è tutto, al secondo piano, sul corrimano, saranno stese le lenzuola di #befreefromviolence, la campagna di sensibilizzazione contro la violenza domestica realizzata dalla cooperativa BeFree, di cui abbiamo già parlato qui. Questo evento è davvero molto importante e ben strutturato: saranno infatti proiettati le immagini del catalogo delle opere che 28 artisti italiani e internazionali per raccogliere fondi per lo Sportello donna h 24 dell'Ospedale San Camillo Forlanini. Inoltre, alle 17 al Caffé letterario di Euroma2, sarà presentato il libro “Seduzioni d'amore. Per una narrazione non convenzionale della violenza contro le donne” di Oria Gargano, presidente di BeFree.

Saravezza – Da sabato 8 a domenica 30, nel Palazzo della Cultura di Cardoso, per celebrarela Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sarà esposta la collettiva di pittura degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Carrara “Rosso” a cura di Alessandra Verdini. La mostra resterà nei giorni venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 20.

Il muro delle bambole

4 novembre 2014

Si torna a parlare del muro delle bambole. È stato inaugurato a giugno in occasione della settimana della moda uomo, grazie a un’idea di Jo Squillo in collaborazione con Intervita e con il sostegno di 16 onlus, 20 scrittrici, giornaliste e artiste e 50 brand internazionali. Dove? In via De Amicis 2 a Milano al centro culturale. È stata ora creata anche la pagina Facebook (Muro delle Bambole) per promuovere e sensibilizzare in occasione del 25 novembre il tema della violenza sulle donne. Alimentiamo questo muro aggiungendo la nostra bambola, per rompere il silenzio, per dimostrare alle donne che non sono sole.

App S.H.A.W per combattere la violenza sulle donne

Per difendersi dalla violenza sulle donne è stata creata una nuova applicazione. Si chiama Shaw, è scaricabile gratuitamente su tutti gli smartphone sia Apple sia Android. È uno strumento molto pratico, perché raccoglie i numeri di telefono da contattare per difendersi in situazione di emergenza. È possibile attraverso Shaw sentirsi un pochino più sicure. Mariolina Coppola, curatrice del progetto e vicepresidente del Soroptimist international d'Italia, l'associazione che ha ideato Shaw, ha spiegato:

L'app geolocalizza chi la usa e permette di chiamare velocemente il 112 e il 1522. Rispondono persone in 8 lingue, sociologi, medici assistenti sociali poi c'è una funzione con i centri antiviolenza e il centro più vicino. Inoltre c'è tutta una sezione dedicata all'informazione, che spiega i dettagli della nuova legge sul femminicidio, sullo stalking, sul mobbing.

#Nolividisolocolore, il video contro la violenza sulle donne

31 ottobre 2014

Non solo conferenze o spettacoli, in occasione del 25 novembre sono tante le iniziative di sensibilizzazione. #Nolividisolocolore è un video sul femminicidio, per non avere paura, per combattere la violenza con il colore. Il colore di un braccialetto di gomma, Tatù, che sembra un tatuaggio. Un tatuaggio che in questo caso rappresenta una presa di posizione forte rispetto a una realtà oppressiva dalla quale uscire con forza. "Padrona del tuo destino" è lo slogan scelto per lanciare il prodotto, che in realtà è un progetto vasto in grado di prevenire la violenza sulle donne e di operare per la loro sicurezza. Il costo è di 25 euro e servono per raccogliere fondi.

Un amore rubato a Trani

Trani, lo spettacolo Un amore rubato. Il Centro Antiviolenza e Antistalking SAVE della Cooperativa Promozione Sociale e Solidarietà di Trani e l’Associazione il Carro dei Guitti, in occasione del 25 novembre, presentano lo spettacolo teatrale “Un amore rubato” di Giuseppe Francavilla. L’appuntamento è alle 20 al Teatro Comunale di Corato, in piazza Marconi. È la storia di una donna, Lucia, vittima di violenza che riesce a trovare la forza e il coraggio per testimoniare quanto le è accaduto. “Un amore rubato” è un testo particolare, perché volto a promuovere la non violenza.

Bologna, Gender Washing

29 ottobre 2014

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne il Centro di Studi sul Genere e l’Educazione promuove "Gender washing - Quando le aziende cercano di “pulire” la propria immagine finanziando campagne contro la violenza sulle donne" alle ore 17, Scuola di Psicologia e di Scienze della Formazione, Aula B, Via Filippo Re 6, Bologna

Cuneo, Rassegna di eventi e di incontri


  • 7-9 novembre - Stand antiviolenza durante la Stracôni in piazza Galimberti
  • 8-22 novembre Salone d’Onore del Comune di Cuneo – via Roma 28 “Cosa proviamo nel pensare che è ritenuto sbagliato amare chi ami?”Mostra didattica informativa su omosessualità e omoaffettività.
  • Sabato 22 novembre - Galleria Auchan e Ipercoop Cuneo: Le donne assenti - Scarpe rosse per camminare insieme contro la violenza
  • Domenica 23 novembre - Salone d’Onore Comune di Cuneo – via Roma 28 “Non sei sola.. danziamo? Milonga “IL TANGO, rappresentazioni di un sentimento condiviso, dove la donna è assoluta protagonista”
  • Lunedì 24 novembre - ore 21 Cinema Monviso “Donne dentro di Marzia Pellegrino Gastinelli”
  • Martedì 25 novembre ore 21 Teatro Toselli “Condizione Donna – Compagnia EgriBiancoDanza”, spettacolo di danza.
  • Giovedì 27 novembre - ore 21 Sala CDT “Uomini fuori. L’apparenza della forza e le fragilità dell’uomo violento”
  • Sabato 29 novembre - ore 17 Museo Casa Galimberti “Donne e resistenza: la memoria sulla pelle”

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: