Il metodo corretto per colorare la pasta di sale coi coloranti alimentari

Tempere, pitture acriliche o spezie? Per colorare la pasta di sale ogni metodo può andare bene. Ma se si usano i coloranti alimentari è bene fare attenzione a modi e dosi per non sbagliare

La pasta di sale, come ben sappiamo, ci permette di variare la sua ricetta base a seconda delle esigenze di utilizzo. Perciò, aggiungendo uno o più ingredienti all'impasto, sarà possibile ottenere una sfoglia più morbida, più malleabile o più dura dopo la cottura.

Per quanto riguarda la colorazione, bisogna dire che esistono molti metodi per rendere i lavoretti arcobaleno, pastello o metallici, basta solo sapere quali usare a seconda dell'effetto che si vuole dare.

In fase di preparazione dell'impasto si può ad esempio aggiungere la pittura acrilica, o in alternativa i coloranti alimentari, che offrono lo stesso tipo di risultato pur utilizzando un prodotto non chimico (il che ci tranquillizza se lavoriamo ai progetti con i bimbi).

Lavoretti con la pasta di sale - cuoricini colorati

Una cosa da dire è che questo tipo di metodo necessita di un po' di attenzione per evitare di sbagliare e ottenere così un risultato non voluto o, peggio ancora, qualche pasticcio. Qui di seguito vi diremo quindi step by step come usare i colori alimentari al meglio e in che dosaggi per avere risultati perfetti.

Innanzi tutto diciamo che il momento ideale per usarli è quello del miscelamento degli ingredienti se usiamo i pigmenti in polvere (tanto cari al cake design) oppure quello della lavorazione dell'impasto se usiamo quelli liquidi.

Lavoretti con la pasta di sale - cuoricino con dedica

Nel primo caso partiremo con un cucchiaino raso da aggiungere e mescolare nell'acqua prima di versarla su sale e farina nei dosaggi standard. Il risultato sarà un bel colore pieno e vibrante, riducendo il dosaggio potremo ovviamente diminuire la saturazione fino a ottenere un impasto color acquerello.

Più facili da usare sono invece i coloranti liquidi, in quanto possono essere aggiunti poco alla volta fino ad ottenere il risultato cercato. Per un finish ottimale suddividete l'impasto in due o tre palline, spianatele leggermente e versate su ciascuna poche gocce di colore (circa mezzo cucchiaino). Richiudetele gli angoli al centro e impastate nuovamente per far aderire il colore in modo omogeneo.

Lavoretti con la pasta di sale - portachiavi 2

Se dopo aver lavorato la pasta vi rendete conto che la nuance è troppo tenue ripetete l'operazione descritta prima mantenendo gli stessi dosaggi. Proseguite così fino a che non avrete ottenuto l'intensità che volevate.

Ricordatevi che i coloranti possono essere usati da soli o anche mixati fra loro per avere tonalità nuove, originali e perfette per ogni attacco d'arte. E ora che ne sapete un po' di più sull'argomento, cimentatevi nei vostri migliori lavoretti di pasta di sale. Buon lavoro!


Lavoretti con la pasta di sale

Gallery | Pinterest

  • shares
  • Mail