Arredare una camera da letto in mansarda non è troppo complicato, basta adattare i mobili all’altezza della stanza, cercando di sistemare al meglio il mobilio per sfruttare tutti gli spazi. La camera da letto in mansarda è il sogno di ogni ragazzo che vuole diventare indipendente ma non può ancora staccarsi dai genitori, oltre che un’ottima camera degli ospiti da arredare con cura.

Ovviamente la camera da letto potrà avere tutti i complementi d’arredo necessari per una camera da letto: il letto potrebbe essere a scomparsa, per poter così sfruttare di giorno un bel divano per accogliere gli amici. Potrebbe essere posizionato vicino alla parete spiovente, magari creando un divisorio in cartongesso, per poter sfruttare lo spazio dietro con mobili modulari bassi o scatole messe a scala per conservare oggetti, abiti e accessori.

Sotto la finestra o l’abbaino, poi, potrebbe essere sistemata una bella, ma piccola scrivania, con tanto di cassetti sotto o di mobiletti, così abbiamo anche un appoggio per il computer, per studiare, per scrivere, per disegnare. Un semplice sgabellino se non c’è spazio per una sedia con le ruote, è più che sufficiente.

La camera da letto potrebbe poi essere completata con dei mobili fatti su misura per la mansarda o con dei sistemi modulari per poter arredare ogni spazio, anche il più piccolo, basso e stretto, senza spendere una fortuna. Scegliete sempre colori chiari sia per i mobili sia per le pareti, non coprendo le uniche fonti di luce, per dare maggior illuminazione all’ambiente.

Ricordatevi anche di sfruttare anche gli spazi più bassi, magari con dei semplici contenitori colorati, dei pouf contenitori o delle semplici mensole, appoggiate ad una parete costruita ad hoc dell’altezza giusta, per usufruire di maggiori appoggi magari per libri, cd, riviste….

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Arredamento Leggi tutto