Come realizzare le campane di Pasqua con la pasta di sale

Realizzare delle bellissime campane di Pasqua in pasta di sale è un lavoretto facile e anche veloce, dove la fantasia ci dà una mano a personalizzare i nostri piccoli capolavori

Campane di Pasqua in pasta di sale

Le festività pasquali sono in arrivo e per rendere la casa il nostro piccolo angolo di festa, il fai da te è proprio quello che ci vuole per dare un tocco personale ad ogni ambiente. Per dare un po' di brio a mensole, tavola e finestre, possiamo affidarci ad un'ottima amica, la pasta di sale, pronta a venirci incontro per ogni nostro piccolo attacco d'arte.

Per realizzare delle campane di Pasqua con la pasta di sale ci vogliono pochi ingredienti e un po' di manualità, giusto quella che serve per lavorare la sfoglia in modo artistico. Niente paura però se non siamo particolarmente esperte, perché questa magica sfoglia è davvero per tutti, anche per i bambini o per chi non ha mai armeggiato con le paste modellabili.

Per fare le campane di Pasqua con la pasta di sale ci serviranno:

  • Il nostro panetto di pasta di sale, fatto seguendo la ricetta base
  • Tagliabiscotti o coppapasta a forma di campanella
  • Vernice acrilica dorata
  • Polveri glitter effetto oro
  • Decorazioni di sartoria dorate (paillettes, lustrini, perline)
  • Colla vinilica
  • Utensili da cucina
  • Pennelli a lingua di gatto
  • Flatting acrilico trasparente

Per realizzare le campane di Pasqua, iniziamo stendendo la pasta di sale sul piano da lavoro leggermente infarinato, aiutandoci con un matterello. Lo spessore della sfoglia dovrà essere di circa mezzo centimetro.

Coppiamo la pasta di sale con la formina a campana fino a quando non avremo esaurito tutto l'impasto. Eliminiamo l'eccesso (potremo usarlo per altri lavoretti fai da te) e pratichiamo un piccolo foro in cima ad ogni campanella. Sarà l'occhiello attraverso cui far passare corde o nastri per appendere le nostre decorazioni in casa.

Trasferiamo la pasta di sale su una teglia foderata con carta pergamena e inforniamo a 80° C per almeno un paio d'ore, girando i decori ogni mezz'ora di cottura. Attenzione a non eccedere con la temperatura per evitare che la sfoglia si crepi o si bruci in alcuni punti.

Quando le nostre campanelle di Pasqua in pasta di sale saranno cotte, lasciamole raffreddare completamente e in ultimo spennelliamole con la vernice acrilica dorata. Quando la pittura si sarà asciugata, stendiamo una mano di colla vinilica e versiamo le polveri glitter. Completiamo incollando i materiali per sarta per are più luce e tridimensionalità ai lavoretti.

Ultimo passaggio, spennelliamo il flatting trasparente su tutta la superficie. Questo ci aiuterà a preservare i decori dall'attacco dell'umidità, mantenendo anche i colori più vividi. Usiamo poi le nostre campane di Pasqua per decorare la casa, creare dei segnaposto per la tavola della festa o impreziosire il centrotavola.

  • shares
  • Mail