• Moda

Saldi Invernali 2015: i look da acquistare, le proposte di Luisa Beccaria, Marta Ferrari, Vladimiro Gioia, Marco Grisolia e Philipp Plein

Prosegue il ricco speciale di Style & Fashion per i saldi invernali 2015, qui vi proponiamo i migliori look delle collezioni Luisa Beccaria, Marta Ferrari, Elisabetta Franchi, Vladimiro Gioia, Marco Grisolia, Philipp Plein, Jacob Cohën, Puma, Catarzi 1910 e Andrea Morelli. Le immagini sono su Style & Fashion

Prosegue il ricco speciale di Style & Fashion per i saldi invernali 2015, qui vi proponiamo i migliori look delle collezioni Luisa Beccaria, Marta Ferrari, Elisabetta Franchi, Vladimiro Gioia, Marco Grisolia, Philipp Plein, Jacob Cohën, Puma, Catarzi 1910 e Andrea Morelli.

La collezione Luisa Beccaria si ispira ad una donna contemporanea, i tagli esprimono la ricerca delle forme: l’alternarsi di struttura e fluidità crea un equilibrio che comunica eleganza e consapevolezza. Le lunghezze midi e maxi, con alcuni tocchi mini, assecondano la silhouette femminile, valorizzandola. Per il giorno, abiti strutturati dalle sottane e giacche a corolla; ricercate stampe impreziosiscono il raso di seta con studiate sovrapposizioni, alternandosi al tweed, arricchito da intagli e intarsi luminescenti. Impalpabili abitini poudre danno vita a giochi di luci e ombre, grazie a plissé innovativi che disegnano inedite geometrie. Gli abiti da cocktail risplendono di pizzi a filigrana.

Per questo autunno inverno 2014 2015, la designer Marta Ferrari si ispira alla donna samurai, sublime dimostrazione di forza, eleganza, autorevolezza e fascino misterioso. I tessuti di seta si alternano a ricami su chiffon, reti e cady, con uno sguardo sempre attendo a un adeguato mix di femminilità e portabilità.

Elisabetta Franchi propone la sua prima it bag, un accessorio irrinunciabile, destinato a diventare un’icona intramontabile e un vero e proprio must be piece per ogni look: perfetta per il dailywear così come per la sera. Ginevra è una tote bag interamente realizzata in pelle, dalla linea essenziale e capace di amplificare i codici stilistici distintivi della maison, diventandone un vero e proprio simbolo. La bag ha manici doppi e cinturini laterali che permettono di regolarne la capienza; possiede una tracolla removibile che aggiunge fascino alla praticità; ha richiami al logo della maison sulla tasche, con inserti dorati a contrasto, che la illuminano delicatamente.

Vladimiro Gioia si riconferma maestro dell’intarsio e dell’artigianalità con una collezione che si caratterizza per le piccole tessere dei mosaici di Ravenna e di Monreale che si uniscono creando delle opere d’arte dalla bellezza unica, così Vladimiro Gioia unisce pelli e intagli di pelliccia in un’esplosione di colori e volumi. Intarsi di visone, nelle tonalità del rosso, viola, bianco e giallo ocra, ricreano forme geometriche su cappotti e gilet, resi avvolgenti con l’utilizzo di volpi multicolore. Dettagli in coccodrillo cangiante e pitone presente in diversi capi, su schiena, maniche e vita, definiscono le forme e rendono ancora più preziosi cappotti in visone e cincillà dai toni naturali e voluminosi bomber in volpe.

Una collezione quella di Marco Grisolia ispirata ai giocosi readymade di Chad Wys e ai lavori geometrici di Frank Hülsbömer, in cui tensione sperimentale e sartorialità si fondono per dar vita a capi dalle linee ultramoderne e dai tagli puliti, permeati da decorativismi neo-rococò e influenze sporty visibili nell’abito cocoon in lana cotta e nei cappotti over, come nel maxibermuda in jersey tecnico, nei tank top con tasche a contrasto, nei bomber in bouclé arricchiti da preziosi intarsi in lurex. A completare la collezione una ristretta gamma di accessori dall’appeal estremamente sofisticato: loafer pump e loafer flat con tomaia in vernice e dettagli gold. Borse dalla silhouette nitida, in eco-pelle e mastice, con inserti cut out e peluche a contrasto cromatico.

Philipp Plein crea spettacolari stampe all over, dalla dimensione onirica, come un caleidoscopio in cui si uniscono forme diverse, luoghi lontani e simboli iconici. Su giacche, long e minidress, tshirt e accessori, l’immaginazione di Philipp Plein si materializza in stampe a collage, tanto fantastiche, quanto studiate al micron. Collage fotografici ad alta definizione. Come le fauci di una tigre che si moltiplicano all’infinito, il Taj Mahal accostato a immagini del deserto e a pantere gioiello. Oppure fiamme altissime fra volte barocche e la piazza di un mercato orientale riflessa nel sogno.

Jacob Cohën propone uno stile inconfondibile, raffinato, sofisticato ma pratico: un autentico esempio di “chic informale”. Uno stile molto amato che è diventato un autentico punto di riferimento nel mondo del denim di lusso per la donna che non vuole rinunciare alla propria personalità. Il classico giubbino chiodo è reinterpretato in chiave raffinata utilizzando i migliori pellami italiani e confezionandolo in modo impeccabile grazie alla tradizione italiana nella lavorazione della pelle. Così nasce un capo pratico e piacevole, dal peso perfetto per le giornate d’autunno. Jacob Cohën lo propone in color marrone scuro trattato vintage con elementi in metallo brunito e polsi a costine in lana, abbinato al proprio iconico pantalone chino realizzato in cotone morbido color marron glacé con tasche all’americana.

Puma presenta la Court Star Leather che mantiene inalterate le sue caratteristiche originali, tipicamente anni ’80: la morbida tomaia in pelle con il classico logo Puma in oro e l’intersuola colorata le donano un look vintage reso unico anche dal Formistripe traforato che ha contraddistinto le scarpe da tennis fin dagli anni ’50.

La collezione Catarzi 1910 presenta l’intreccio in pelle. Ogni cappello è tutto intrecciato manualmente, caratteristica che lo rende un manufatto di nicchia, altamente sartoriale, dove le abilità artigianali eccellono e dove emerge tutto il vissuto, tutta l’esperienza che rende queste creazioni uniche. I fitti intrecci sono in pelle, in bufalo e in camoscio, in nero, testa di moro fino a sfociare nell’ocra, nel rosso, nell’azzurro. Oltre alla pelle, per questo inverno Catarzi 1910 propone il prezioso pelo di coniglio con stampa a macchie effetto leopardo e a strisce zebrate e, perfino, in colori accesi, vibranti e inaspettati. Il lapin rasato si tinge di bluette, di arancione, di ocra. Tra le proposte più giovani, quella nata da un mix di materiali vintage e moderni, da pezzi di jeans used combinati con pelle e lana, pesi e texture che appartengono a mondi diversi ma che, grazie a un secolo di abilità acquisite, si sposano in patchwork sofisticati e irresistibili.

Combinazioni di stile nella collezione di Andrea Morelli. La donna esprime un mood fashion in ogni outfit: nel dailywear e nelle serate più eleganti calzature e borse si abbinano per donare femminilità, brillantezza e un tocco decisamente glam al proprio look.

Saldi Invernali 2015: i look da acquistare, le proposte di Luisa Beccaria, Marta Ferrari, Vladimiro Gioia, Marco Grisolia e Philipp Plein

Saldi Invernali 2015: i look da acquistare, le proposte di Luisa Beccaria, Marta Ferrari, Vladimiro Gioia, Marco Grisolia e Philipp Plein

LEGGI ANCHE

Saldi invernali 2015: le proposte must have di Clips, Brian Atwood, Genny, Alberto Guardiani, Daniele Carlotta

Saldi Invernali 2015: consigli per lo shopping, i must have di Alberto Moretti, Carlo Pignatelli, Dondup, Brooks Brothers

Saldi Invernali 2015: i capi maschili must have da acquistare, la guida pratica per lui

Saldi Invernali 2015: al via i super sconti, la guida anti fregature

Saldi Invernali 2015: le proposte moda di Jucca, Mambrini, Borbonese, Prete & Bruno, Giorgio Grati e Flogg

I Video di Pinkblog