La dieta per l'intolleranza al lievito sana e equilibrata

dieta per l'intolleranza al lievito

Se avete scoperto di essere intolleranti al lievito, non dovete preoccuparvi: certo, sono moltissimi gli alimenti che contengono al loro interno proprio questo ingrediente, ma ci sono tante valide alternative che possiamo portare sulle nostre tavole per garantire comunque una dieta sana ed equilibrata. Evitando gli alimenti con lievito e introducendone altri analoghi, non perderemo i nutrienti necessari per la nostra salute.

Contro l'intolleranza al lievito (una volta accertata secondo particolari test che si possono fare su consiglio del nostro medico), possiamo adottare semplici accorgimenti e stili alimentari, garantendo comunque tutti i nutrienti.

Se avete scoperto di essere intolleranti al lievito dovrete per forza eliminare dalla vostra dieta questi alimenti che lo contengono: pane, pizza, torte, yogurt, funghi, tartufi, formaggi, in particolar modo quelli stagionati e fermentati, salse varie, frutta secca, aceto di vino normale e balsamico, birra, dadi in brodo, vitamine del gruppo B, alcolici, alimenti sotto conserva, sottaceti, crauti.

Quali alimenti introdurre come alternative? Potete comunque assumere alimenti lievitati, che però non usano lievito di birra ma il bicarbonato di sodio o, ancora, che sono a lievitazione naturale, oltre che il pane azzimo, che non è lievitato, la piadina.

Ovviamente la vostra alimentazione quotidiana dovrà essere ricca di frutta e di verdura fresche e di stagione, oltre che di proteine della carne (meglio se bianca) e del pesce (da assumere in gran quantità durante la settimana). Bevete anche tanta acqua. Tutti i nutrienti dovranno essere assunti ogni giorno in maniera equilibrata, combinandoli insieme.

Foto | da Flickr di Nicola since 1972

  • shares
  • Mail