I rimedi per scottature con vapore o con acqua bollente


Quante volte ci è capitato di procurarci dolorose scottature con il vapore o con l'acqua bollente? Bruciature assolutamente prevenibili provocate dalla nostra distrazione - magari nel versarci il tè o nel preparare l'acqua per il nostro bagno - o del tutto imprevedibili.

Un incidente domestico è sempre possibile, e in particolare le scottature, perché cucinando o facendo le pulizie spesso e volentieri abbiamo a che fare con acqua o vapori "ustionanti". Fermo restando che prevenire è sempre meglio che curare, cosa dobbiamo fare in caso di piccole ustioni, e quali sono i rimedi più efficaci per trovare sollievo e accelerare il processo di guarigione e di rinnovamento cutaneo?

Innanzi tutto, è bene sapere che le bruciature non sono tutte uguali, in particolare non lo è la loro gravità. Si distinguono, infatti, in ustioni di primo, di secondo e di terzo grado. Solo ed esclusivamente le scottature lievi possono essere curate con rimedi casalinghi, per le altre dobbiamo recarci al pronto soccorso per farci medicare. Come riconoscere le ustioni di primo grado? Non è difficile, in questi caso la pelle che sia entrata in contatto con liquidi o vapori bollenti si presenta arrossata e dolente, lievemente gonfia. Il dolore non insorge immediatamente ma dopo qualche istante dalla bruciatura, e può essere molto intenso a seconda dell'area colpita, più o meno delicata e sensibile. In ogni caso, se vedete comparire delle bolle sierose, meglio chiamare il medico. Qualora, invece, la vostra ustione sia effettivamente di lieve intensità, ecco come potete intervenire:


  • Acqua fredda (ma non gelida) sulla parte scottata per diversi minuti. Da' sollievo immediato raffreddando la pelle e riducendo l'edema. Continuiamo fino a quando il dolore si attenua


  • Successivamente dobbiamo pulire la parte con un sapone disinfettante, va bene anche il sapone di Marsiglia. La cosa importante è non strofinare la cute già traumatizzata, ma massaggiare molto delicatamente


  • Dopo aver sciacquato di nuovo con acqua corrente fredda la parte, possiamo applicare una pomata specifica per le scottature (ne troviamo tante in farmacia senza bisogno di prescrizione medica), o un impacco casalingo (fatto con la garza o il cotone idrofilo) a base di sostanze naturali lenitive e rinfrescanti, come ad esempio il latte, l'olio di iperico, la polpa e il succo del cetriolo, oli essenziali di lavanda, di camomilla, di calendula (ne bastano pochissime gocce), acqua e bicarbonato di sodio
  • Altro rimedio efficacissimo contro tutte le ustioni è il gel a base di aloe vera, che dona un immediato senso di freschezza e aiuta la pelle a rigenerarsi

Foto| di Debs per Flickr

  • shares
  • Mail