Le app zero waste da scaricare per smettere di sprecare

Vuoi smettere di inquinare e vuoi fare la tua parte per proteggere l’ambiente? Scarica queste App zero waste

I cambiamenti climatici che stiamo vivendo sulla nostra pelle stanno destando sempre maggiore attenzione e stanno suscitando comprensibile timore in molte persone. Da decenni studiosi e scienziati di tutto il mondo lanciano continui allarmi e ci esortano a prenderci cura del nostro Pianeta, dell’unica e sola casa che abbiamo a disposizione. E forse oggi più che mai si sta raggiungendo la bisogna fare un passo in avanti per proteggere la Terra, e con essa la stessa umanità.

Se anche tu vuoi fare la tua parte per prenderti cura dell’ambiente, devi sapere che un alleato inaspettato è proprio quello strumento che si trova nelle tue mani in questo momento. Stiamo parlando del tuo smartphone. Le app zero waste nascono proprio con l’intento di aiutarci a proteggere la natura (e noi stessi) in un mondo sempre più inquinato e caotico.

Ma quali saranno le migliori app per non sprecare? Facendo un salto sullo Store, ti renderai conto che le app per salvare il pianeta e smettere di sprecare sono davvero tantissime. Alcune ci aiutano a fare una spesa sostenibile, altre ci permettono di scambiare oggetti usati per donare loro una nuova vita anziché gettarli nella spazzatura. Altre ancora ci aiutano a comprendere come riciclare oggetti di uso comune come cellulari usati, abiti ormai rovinati e non più mettibili e così via.

In questo articolo abbiamo raccolto per te una lista di app zero waste da scaricare sul tuo smartphone, per smettere finalmente di inquinare e per vivere una vita più eco-friendly!

App zero waste: l’app “Junker” ti aiuta a fare la raccolta differenziata

App zero waste
© Foto di tom_crew da Pixabay

Dove si butta il polistirolo? E dove buttare le bombolette spray vuote? Anche a te saranno passate per la mente queste domande almeno una volta nella tua vita. Ebbene, a risponderti ci pensa adesso Junker, l’app per Android e iOS che individua il contenitore più adatto per tutti i tuoi rifiuti, e che ti da informazioni utili in merito alle modalità di riciclaggio adottate nel tuo Comune.

Stop allo spreco alimentare con “Too good to go” e “MyFoody”

© Foto di Free-Photos da Pixabay

Se ti è mai capitato di lavorare in un bar o in un ristorante, di certo anche tu saprai che a fine serata chili e chili di ottimo cibo finiscono spesso nella spazzatura. È uno spreco incredibile e molto poco etico, ma le cose potrebbero cambiare, semplicemente aderendo a iniziative come quella lanciata da Too good to go, l’app che segnala i punti vendita che aderiscono al progetto, e che propone alimenti invenduti a fine giornata a prezzi molto convenienti.

In questo modo, il locale non dovrà gettare cibo perfettamente buono, e tu potrai portare a casa alimenti di ottima qualità risparmiando molto denaro. E in tutto ciò, a guadagnarci sarà anche e soprattutto l’ambiente!

Lo stesso principio dell’app Too good to go caratterizza anche MyFoody, che ti segnalerà invece quali sono le offerte dei supermercati più vicini per i cibi in scadenza ancora perfettamente buoni, che se non dovessero essere venduti finirebbero nell’immondizia.

Scambia il tuo usato su “Riù Mercatino” e “Depop”

© Foto di gonghuimin468 da Pixabay

Riù Mercatino è l’app del gruppo Mercatino, ed è presente sull’App Store e su Play Store. Grazie a questa applicazione potrai acquistare e vendere oggetti usati ma ancora in perfette condizioni, a prezzi molto vantaggiosi. E lo stesso vale per l’app Depop. Qui potrai trovare capi di abbigliamento di seconda mano, accessori e molti altri prodotti in perfetto stato.

Cosa c’entra tutto questo con l’ambiente? È molto semplice, acquistando abiti e oggetti usati, darai una seconda vita a dei prodotti in condizioni ottime, che molto probabilmente, in caso contrario finirebbero nella spazzatura, aumentando così il problema dell’inquinamento. Come vedi basta poco per portare il cambiamento che – come disse Gandhi – vorremmo vedere nel mondo.