1° ottobre, novità in termini di bollette di energia elettrica e gas. Ebbene sì, perché nelle case degli italiani ci sarà da fare i conti con rincari anche importanti per quanto riguarda i consumi e i pagamenti da fare a fine mese. Andiamo a scoprire nel dettaglio cosa succederà e cosa cambierà per le famiglie.

Bollette più care ad ottobre: cosa cambia

Cari amici e amìche di Pinkblog, se anche voi vi state chiedendo come saranno le bollette dal primo ottobre siamo qui per provare a darvi qualche dritta e fare un po’ di chiarezza.

La certezza è che da oggi, 1° ottobre, le bollette saranno più care visto che Arera ha già annunciato da tempo che le tariffe di luce e gas saranno aggiornate. Le stime, come sottolineato anche da Repubblica, prevedono che gli aumenti in autunno raddoppieranno.

Il nuovo aumento sarà il risultato di un nuovo sistema di calcolo che dovrebbe vedere le tariffe cambiare ogni mese e non più ogni tre mesi. Dal 1* ottobre il calcolo del costo del gas verrà effettuato sulla base del mercato Psv (punto di scambio virtuale) italiano e non più europeo.

L’Arera ha deciso, infatti, di sganciarsi totalmente dal Ttf di Amsterdam non utilizzando più come riferimento le quotazioni a termine del mercato all’ingrosso internazionale, ma la media dei prezzi effettivi del mercato all’ingrosso Psv italiano. 

Ma cosa comporta questo cambiamento? In base a questa modifica, si stima un rincaro soprattutto per chi non ha sottoscritto un contratto sul mercato libero a prezzo fisso. Chi, infatti, si trova in questa fascia è “protetto” almeno fino a maggio 2023.

Cifre e aumenti

Assoutenti ha provato a dare una stima di quelli che saranno gli aumenti che una famiglia italiana potrebbe affrontare: 1.231 euro in più rispetto al 2020 solo per le bollette di luce e gas (nei primi 9 mesi dell’anno, quindi senza il nuovo adeguamento), con la spesa per l’energia salita nel biennio 2021-2022 complessivamente del +92,7%. 

Nel 2022, secondo Assoutenti, per effetto dei rincari delle tariffe e nonostante le misure adottate dal governo, la spesa complessiva per l’energia salirà quindi a 2.558 euro a nucleo (1.516 euro per il gas, 1.042 euro per la luce).

Il Sole 24 Ore, invece, riporta i dati resi noti da Arera in una nota che spiega come, in termini di effetti finali, per la bolletta elettrica la spesa per la famiglia-tipo nel 2022, dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, sarà di circa 1.322 euro, rispetto ai 632 euro circa del 2021 (i 12 mesi equivalenti dell’anno precedente).

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 01-10-2022