Come realizzare un coniglietto pasquale di cartone con i bimbi

Come realizzare un coniglietto pasquale di cartone con i bimbi, un lavoretto di Pasqua semplice ma divertente per coinvolgerli.

Come realizzare un coniglietto pasquale di cartone con i bimbi? Te lo spieghiamo di seguito per salvare i tuoi pomeriggi in casa con i tuoi figli in vista di Pasqua. Già, perché dopo disegni, letture, cartoni animati e dolcetti, una volta esaurite tutte le risorse per intrattenerli, ecco che arriva l’idea geniale: dedicarsi ai lavoretti per Pasqua! Questo, in particolare, oltre che essere perfetto per riciclare la carta (o, meglio, il cartone), è semplicissimo da realizzare e non richiede che pochi materiali. Dovresti averli già tutti in casa.

Come fare un coniglietto pasquale di cartone con i bimbi

Come fare un coniglietto pasquale di cartone

Se i tuoi bambini sono fan dei coniglietti non puoi esimerti dal proporre loro questo lavoretto. Magari, realizzatone uno, vorranno poi farne uno per i nonni, uno per gli zii e così via. Intanto, però, ecco cosa vi serve per farne uno.

Coniglietto pasquale di cartone: cosa serve?

  • cartoncino ondulato
  • forbici
  • colori a tempera
  • colla vinilica
  • pennarelli

Come procedere

Ritagliate sul cartoncino la sagoma del coniglietto, poi quella della zampa che andrà a finire davanti così come quella della testa, e delle orecchie, che invece attaccherete dietro quest’ultima. Ritagliate anche il cravattino, che regalerà al vostro coniglietto di Pasqua un aspetto decisamente più fashion. Una volta che avrete pronti a disposizione questi 5 pezzi, colorateli con le tempere di bianco o di un altro colore (ma preferibilmente chiaro, per poter poi fare risaltare i dettagli) ad eccezione del cravattino. Questo dovrà essere di una tonalità diversa, a vostro piacere. Adesso pausa merenda, in attesa che il colore si asciughi bene.

Mangiato lo yogurt di turno, è il momento di assemblare il coniglietto ma, prima, fai disegnare ai piccoli sulla sagoma della faccia sia gli occhietti che il muso con un pennarello a punta nero, quindi applicate anche il naso, che potrete creare con qualsiasi materiale (cartone compreso). Colla vinilica alla mano, incollate la testa, poi il cravattino, quindi la zampa sul davanti e le orecchie, come anticipato, dietro la testa. Altra pausa, questa volta per la cena, magari di un’oretta buona. Il tempo necessario, insomma, affinché la colla si asciughi a dovere. Passato questo lasso di tempo il coniglietto sarà pronto per essere maneggiato. Che ne dici? Più semplice di così!

Ovviamente, con questa tecnica potrete creare numerosi altri soggetti, pasquali e non: pulcini, uova, campane, colombe e compagnia bella. Di tempo per annoiarvi non ne avrete di sicuro.

Coniglietti pasquali fai da te

E non solo: oltre che di cartone, si possono realizzare con diversi altri materiali di riciclo: ad esempio, si può optare per un coniglietto di stoffa (basta mettere insieme gli scampoli che hai in casa), o crearne uno con i rotoli della carta igienica. L’ideale sarebbe fare un giro tra le varie stanze alla ricerca di ciò che potrebbe tornare utile ai vostri lavoretti, visto che alla creatività non c’è mai fine.

Photo | Pixabay