• Auto

4 cose che ogni donna che guida dovrebbe saper fare

4 cose che ogni donna che guida dovrebbe saper fare: abbiamo voluto l’uguaglianza? Ed allora dimostriamo di saperci fare anche con le auto.

Ce ne hanno messo di tempo, gli uomini, a capire con chi hanno a che fare: hanno imparato ad apprezzarci ed a comprendere che nulla abbiamo in meno di loro. Ma, probabilmente, ciò non vale in tutti i campi. Ce n’è uno, quello che riguarda la guida, sul quale faticano ancora ad accettare che possiamo cavarcela da sole nelle situazioni più disparate. O quasi.

Ed allora, per farli ricredere, ti suggeriamo di colmare le tue (eventuali) lacune circa alcune operazioni che ognuno dovrebbe saper fronteggiare quando guida una macchina. Ecco 4 cose che ogni donna che guida dovrebbe saper fare. Quelle che ti si presentano quando sei sola a decine di chilometri da chiunque possa darti una mano. Hai presente? Per fortuna hai noi: continua a leggere!

4 operazioni che ogni donna alla guida dovrebbe saper effettuare

Nonostante siano operazioni elementari, se non le abbiamo mai effettuate possono sembrare insormontabili. Per questo è necessario che tu sia preparata ad ogni evenienza. Ecco 4 cose che ogni autista (donna) deve saper fare sulla propria auto. Non hai voglia di riscatto?
4 cose che ogni donna che guida dovrebbe saper fare

Cambiare le gomme

Probabilmente è l’incubo di ogni donna bucare una gomma in uno dei luoghi più trafficati della città o, al contrario, in uno di quelli più isolati e lontani dalla propria abitazione. Sappi che tutte le auto sono dotate degli strumenti necessari per cambiare le ruote. Quello che devi fare è posizionare il cric di lato al pneumatico forato e iniziare a ruotare l’asta finché non inizia a sollevare la macchina. Svita la ruota utilizzando la chiave e, allentate tutte le viti, rimuovi la ruota. Fissa quella nuova e avvita gradualmente i bulloni. Abbassa la macchina e riparti!

Mettere l’acqua nel tergicristallo

Oltre ad essere poco gradevole alla vista, un’auto sporca è anche pericolosa. A furia di azionare la leva del tergicristallo hai esaurito l’acqua? Bene, devi riempirne il serbatoio. Apri il cofano e vai alla ricerca di un tappo con sopra impresso il simbolo di un parabrezza (o di una fontanella). Vedrai che è semplice: stappa, riempi e richiudi. Tutto qui.

Controllare l’olio motore

Sì, forse nessuno te l’aveva mai detto prima d’ora, ma il compito di occuparsi della manutenzione di un’auto (revisione compresa), spetta a chi la guida. Che, guarda caso, sei proprio tu. Ma tranquilla, le operazioni più difficoltose puoi delegarle al tuo meccanico di fiducia. Il controllo dell’olio motore non rientra tra queste, quindi rimboccati le maniche: i livelli dell’olio si controllano grazie ad un’asticella. Tirala fuori, puliscila ed immergila nuovamente, quindi estraila ancora: quello segnato è il livello dell’olio. Sull’astina sono impressi i livelli consigliati. Se l’olio è al di sotto, bisogna rabboccarlo.

Riavviare una macchina

Se la tua auto non è stata utilizzata per diverso tempo, può accadere che non riparta. Procurati dei cavi di avviamento batteria ed una batteria nuova o carica. Collega tra di loro i terminali positivi; per i terminali negativi invece un’estremità (della batteria carica) deve essere collegata al terminale negativo della batteria scarica. Metti in moto e voilà, avrai avviato la macchina. Ma ricorda di tenerla in moto per qualche minuto.

Photo | Pixabay

I Video di Pinkblog