Il Diavolo nelle carte dei Tarocchi: il significato di questo arcano maggiore

Il Diavolo nei Tarocchi è il quindicesimo arcano maggiore: ecco cosa significa quando esce diritto o rovesciato in una divinazione.

Il Diavolo nei Tarocchi è il quindicesimo arcano maggiore e, proprio come la Morte, è una delle figure che più desta ansia quando spunta in una divinazione. Ma, a differenza del 13° arcano, possiamo decisamente affermare che in questo caso i timori sono confermati, in quanto la carta rimanda a concetti non molto positivi.

Ma partiamo dalla spiegazione della simbologia, in quanto la figura mostra diverse allegorie che si possono cogliere nel disegno. Il Diavolo nei Tarocchi è raffigurato come Bafometto, un demone per metà uomo e metà capra. Il simbolo per eccellenza di dualità tra umano e ferino, tra bene e male, ma anche tra maschile e femminile in totale equilibrio.

La figura ha anche delle ali da pipistrello, o più che altro vampiro, metafora del succhia sangue. O meglio, di colui che prosciuga dalla linfa vitale la sua preda. Lo sguardo magnetico identifica poi il fascino catalizzante del Diavolo e delle sue promesse, siano essere rappresentate da ricchezza o lussuria.

In una mano il demone tiene una fiaccola accesa. Con l’altra mostra il tradizionale segno di benedizione ebraico, che assomiglia al saluto vulcaniano di Spock. Ai suoi piedi ci sono un uomo ed una donna incatenati, succubi delle lusinghe del Diavolo, tanto che hanno anche essi le corna da capra, segno che ormai hanno ceduto alla dissolutezza propugnata dal demonio stesso.

Si può anche notare che le due figure umane hanno rispettivamente una coda con una fiamma ed una con un grappolo di uva. Essi rappresentano il piacere e la lussuria. Il pentacolo rovesciato sulla testa del Diavolo identifica invece il legame della figura con le scienze occulte.

La carta del Diavolo nei Tarocchi, che significa se esce diritta

Diavolo Tarocchi
© Pixabay

In un contesto generale, la carta raffigurante il Diavolo può significare molte cose, tra cui depressione o dipendenze, come anche il sentirsi intrappolati o limitati. Se il richiedente ha fatto una domanda a proposito degli affetti, questo arcano in posizione dritta può mostrare che c’è una dipendenza poco salutare nei confronti di una persona vicina.

Ma il Diavolo è anche segno di gelosie, invidia, inganno e anche dominio, quindi in generale identifica relazioni tossiche o addirittura pericolose. In un contesto di carriera, la carta può suggerire un senso di pesantezza nei confronti del proprio lavoro. Forse ci si sente in trappola, poco apprezzati, o anche che ci si trova in un ambiente dove si teme di essere ingannati da capo o colleghi.

A livello sanitario, il Diavolo diritto può indicare comportamenti poco benefici, che stanno mettendo in pericolo la salute fisica o mentale. Come detto, tale arcano è spesso collegato alla depressione.

Carta del Diavolo rovesciata, come interpretarla

Diavolo carta Tarocchi
© Pixabay

Il Diavolo uscito al contrario, a differenza di quanto si possa credere, ha una valenza molto positiva e può indicare consapevolezza di ciò che sta bloccando la nostra vita. Se la domanda del richiedente aveva il tema salute come oggetto, è quindi possibile che la carta identifichi una presa di coscienza sui comportamenti errati ed anche la forza per effettuare un cambio di rotta.

Un quesito su relazioni e amore, con la carta rovesciata, può allo stesso modo rivelare che la coppia sta prendendo consapevolezza di quello che ne sta bloccando la crescita. Ma potrebbe anche indicare che uno dei due partner si è trovato in una condizione di tentazione, ma che non ha ceduto a questa, rispettando la sacralità della storia.

Per quanto riguarda denaro e carriera, il significato della carta col Diavolo al rovescio, è sempre connesso alla consapevolezza. In questo caso degli errori fatti a proposito di un investimento, o anche sul lavoro. Forse ci si è finalmente resi conto degli obiettivi da perseguire per sentirsi felicemente realizzati.

Ultime notizie su L'arte dei tarocchi

Tutto su L'arte dei tarocchi →