Il segretario e assistente di Gina Lollobrigida, Andrea Piazzolla, ha parlato a Domenica In nel pomeriggio di domenica 22 gennaio.

Solamente pochi giorni fa, il 16 gennaio, la triste notizia della morte di Gina Lollobrigida. Oggi, a Mara Venier a Domenica In, nella puntata del 22 gennaio, le parole di Andrea Piazzolla, suo assistente e amico, che ha raccontato aspetti ancora inediti della vita della diva e dei suoi ultimi istanti di vita.

Gina Lollobrigida: parla Andrea Piazzolla a Domenica In

Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida

“Era andata a fare una tac in ospedale e il medico ha detto che doveva fargliela per forza con contrasto. Da quello che si è capito, il contrasto le ha bloccato i reni. Io le volevo donare il mio rene, avrei fatto di tutto, ma non è stato possibile”, ha svelato Andrea Piazzolla su Gina Lollobrigida.

Un affetto che lo stesso assistente conferma anche con le successive parole: “Quando si vuole bene a qualcuno sono dell’idea che si debba fare qualunque cosa per renderla felice, soprattutto se è avanti con l’età e non le resta molto da vivere. Bisogna capire la scelta di vivere la vita che le rimane come vuole. Ho visto Gina negli ultimi anni, conoscendola da tantissimo tempo, e l’ho vista nella gioia di avere te vicino e nel dolore perché questo ha portato poi ad avere lontani gli affetti, quelli veri, di un figlio e di un nipote”.

Poi il matrimonio con Rigau e l’arrivo dei problemi: “Nel 2013 è iniziato l’incubo: quando abbiamo scoperto il matrimonio per procura con Rigau, il figlio non ha mai colto l’occasione che aveva per parlarsi con lei e capirsi davvero. Rigau aveva fatto cose molto gravi in Spagna e il figlio lo sapeva, eppure si è schierato dall’altra parte”.

Ma la cosa peggiore fu un’altra: “L’amministratore di sostegno è stata la cosa che più l’ha ferita. La cosa più grave è che c’è una parte della Giustizia che, come direbbe lei, fa acqua da tutte le parti, perché una persona che sta benissimo non può essere trattata in quel modo. […]”.

Gli ultimi momenti della vita dell’attrice

Sugli ultimi momenti di vita della Lollobrigida: “Prima di Natale si era rotta il femore ed è stata operata. Poi purtroppo ha avuto un problema con il cuore e per due settimane è dovuta stare a riposo. Ha smesso di camminare e il 31 dicembre ha smesso di mangiare. La sera stessa ho chiamato il Professore perché eravamo soli e sono andato nel panico. Mi sono occupato io di tutto. Per me è stato un onore”.

Di seguito anche una piccola parte dell’ultima intervista di Mara Venier alla nota attrice condivisa da una fan page di Domenica In:

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 22-01-2023