Si celebra oggi, 17 gennaio, il World Pizza Day, ovvero la Giornata mondiale della pizza. Ma da dove ha origine questa festa?

Come ogni anno, è arrivato il 17 gennaio, giorno tanto atteso per festeggiare… la pizza. Ebbene sì, perché oggi è la giornata mondiale della pizza, il world pizza day. Ma come mai si celebra proprio in questa data e quale è la sua storia e origine?

LE MIGLIORI PIZZE D’ITALIA

Giornata mondiale della pizza: origine

Giornata mondiale della pizza
Giornata mondiale della pizza

Per celebrare la Giornata mondiale della pizza è stata scelta la data del 17 gennaio in onore di Sant’Antonio Abate, che viene considerato anche patrono dei pizzaioli. La festa è stata istituita nel 2017, dopo il riconoscimento “L’Arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano” come Patrimonio culturale dell’umanità da parte dell’Unesco.

Questa giornata deriva dall’elemento base del fuoco. In tutto il Sud significa fuochi propiziatori, buona fortuna e grandi desideri. E, soprattutto, ringraziamenti al Santo prima citato, molto caro da Napoli (terra della pizza) in giù.

Come riportato dal Corriere.it, la pizza è “un tesoro del Made in Italy che frutta al nostro Paese un fatturato di oltre 15 miliardi di euro (fonte: Coldiretti). Un business che coinvolge 121mila locali in Italia e dà lavoro a 100.000 addetti a tempo pieno e a altrettanti 100.000 nel weekend (secondo stime della Coldiretti)”.

Da quanto si apprende, che siano solo tranci, o rotonde, e di qualsiasi tipo si voglia, dai forni del Bel paese escono ben 2.7 miliardi di pizze ogni anno. Nel dettaglio 200 milioni di kg di farina, 225 milioni di kg di mozzarella, 30 milioni di kg di olio di oliva e ben 260 milioni di kg di salsa di pomodoro.

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 17-01-2023