Cari amici e amiche di Pinkblog, il primo giorno di scuola di vostro figlio è ormai alle porte. Ilrientro alla vita scolastica o la prima volta in assoluto in una nuova realtà è un passo molto importante nella vita dei vostro piccoli, ma anche per voi stessi. In questo articolo proveremo a darvi qualche consiglio ma anche sottolineare alcuni errori da non commettere.

Primo giorno di scuola: cosa non fare e consigli

L’inizio della vita scolastica, o il rientro ad essa, come vi abbiamo anticipato comporta un processo di adattamento per i bambini. Sebbene i genitori possano facilitare la transizione da casa a scuola, c’è anche il rischio di vanificare ogni sforzo commettendo alcuni errori.

Il primo giorno di scuola deve essere una giornata piacevole ma anche col giusto mix di emozioni e tensioni, per mamme, papà e bambini. Il primo errore non commettere è quello di non preparare vostro figlio a tale evento. Il piccolo, o la piccola, deve sapere bene cosa aspettarsi. L’incontro con altri coetanei, le maestre e l’intensità di una mattinata tra i banchi. Un buon modo per prepararlo è farlo partecipare a tutti i preparativi che precedono appunto il “suono” della prima campanella.

Un errore assolutamente da non commettere è quello di farsi vedere agitati dai propri figli. L’ansia da genitore è normale, spesso anche più di quella dei bambini stessi. Mai mostrarsi tesi e soprattutto piangere davanti a loro.

Può capitare che anche vostro figlio sia agitato e possa lasciarsi andare a pianti e proteste specie il primo giorno di scuola quando lo lascerete solo. Dopo averlo tranquillizzato e salutato non esagerate nel consolarlo e non tornate indietro per ulteriori attenzioni. Lasciatelo un po’ da solo: così crescerà e diventerà più forte anche interagendo con il nuovo ambiente e le nuove amicizie che troverà.

Infine, sempre a proposito del primo giorno di scuola e il saluto a vostro figlio, non aggiratevi attorno a scuola per vedere se il bimbo sta bene in classe. Non fatevi prendere dall’agitazione, lo rivedrete al termine delle lezioni e vi farete raccontare tutto.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 01-09-2022