Ci siamo, Zerocalcare ci è riuscito ancora: Michele Rech, questo il suo nome all’anagrafe, ha l’insolita capacità di farti ridere e riflettere in contemporanea. E lo fa anche in Scheletri, l’ultimo suo graphic novel uscito in libreria da pochissimo: una storia che è un mix fra mistery e autobiografia, che in una vignetta di fa sorridere, in un’altra prendi appunti perché non riesci a capacitarti di come abbia potuto creare quella battuta così geniale e in quella dopo sei lì che mediti sulla tua vita. Questa è la nostra piccola recensione di Scheletri di Zerocalcare.

Scheletri di Zerocalcare: trama

La trama di Scheletri, in realtà, inizia ben diciotto anni fa. All’epoca un Zerocalcare crestato di rosso diceva alla madre che andava all’università, ma in realtà tutte le mattine il ragazzo stava seduto in metropolitana per cinque ore, andando da un capolinea all’altro. E’ proprio qui che incontra Arloc, un ragazzino di un paio di anni più giovani: è un writer che passa anche lui le sue giornate da un capolinea all’altro, anche se per altri motivi.

I due diventano ben presto amici, ma tale legame viene messo a dura prova dalla realtà di una Rebibbia dove lo spaccio di droga era all’ordine del giorno. E gli eventi accaduti in quel passato finiranno con l’influenzare anche un presente dove cambiamenti inevitabili sembrano essersi decisi a mettere ancora più ansia a un Zerocalcare che vorrebbe che tutti resti sempre immutato.

scheletri

Recensione di Scheletri di Zerocalcare

Scheletri di Zerocalcare è un volume più che riuscito. Non posso dire che sia il migliore rispetto ad altri letti e questo perché, semplicemente, adoro tutto quello che Michele Rech pubblica. Zerocalcare ha una capacità unica nel suo genere: da poche, semplici vignette (almeno, in apparenza) riesce a tirare fuori tutto un mondo, tutti quei pensieri che frullano in testa a un’intera generazione, ma che spesso non riesce a esprimere.

Ogni volta che leggi un libro di Zerocalcare è come ricevere una lettera di un vecchio amico ed è strano, perché in realtà non lo conosci (o meglio: lo segui sui social network, ma di persona non lo hai mai visto né ci hai mai parlato), eppure da quello che scrive sembra conoscerti meglio di persone con cui parli tutti i giorni.

Come sempre nei suoi libri, ci sono vari livelli di lettura. Puoi fermarti alla superficie, quindi alla storia mistery, con una trama che affonda le sue radici nel passato. Oppure puoi andare oltre e cercare di trovare una via d’uscita in mezzo a tematiche come l’inesorabile passare del tempo che tutto muta, anche quando vorresti non cambiasse mai nulla. O anche l’influenza del passato sul presente, di come giudizi dati basandosi sull’apparenza dei fatti spesso nascondano profondità inaspettate, di come un aiuto per sbloccare situazioni particolari arrivi da dove meno te lo aspetti… Tutto questo senza dimenticare quello che si cela dietro la parte autobiografica: la vicenda, infatti, muove i suoi passi su uno scenario composto da una Roma di periferia, da una Rebibbia dove la droga e la delinquenza si intrecciano quotidianamente con la vita anche di chi non ne fa parte.

Grazie dunque a Zerocalcare per questo piccolo gioiello, anche da parte di tutti gli ansiosi, di tutti coloro che si sottovalutano sempre, dei sociopatici di piccolo calibro che in lui trovano sempre uno specchio in cui riflettersi.

Dettagli tecnici del volume

Scheletri di Zerocalcare è un graphic novel edito da Bao Publishing. La copertina è rigida e il volume è lungo 240 pagine. Il codice ISBN è 978-8832734898. Lo trovate in tutte le librerie, fumetterie e anche in vendita sui principali store online come Amazon (è disponibile sia in formato eBook che cartaceo).

Gli altri libri di Zerocalcare da leggere

Questi sono i libri scritti da Zerocalcare:

  • La profezia dell’Armadillo (2011), anche nell’edizione La profezia dell’Armadillo – Colore 8 bit (2012) e La profezia dell’Armadillo. Artist edition (2017)
  • Un polpo alla gola (2012), anche nell’edizione Un polpo alla gola. Nuova edizione deluxe (2019)
  • Ogni maledetto lunedì su due (2013)
  • Dodici (2013)
  • Dimentica il mio nome (2014)
  • L’elenco telefonico degli accolli (2015)
  • Kobane Calling (2016), anche nell’edizione Kobane calling- Oggi (2020)
  • Macerie prime (2017)
  • Macerie prime – Sei mesi dopo (2017)
  • La scuola di pizze in faccia del professor Calcare (2019)
  • Scheletri (2020)
  • A babbo morto. Una storia di Natale (in uscita nel 2020)

Vuoi sapere qualcosa di più sui graphic novel? Prova a dare un’occhiata qui!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Porsche 911 GT3 RS: grinta sportiva tedesca